Javorcic: “Un punto pesante”. Pagelle: i sostituti cambiano volto alla Pro Patria

L'allenatore della Pro Patria commenta il pareggio 2-2 a Gozzano. Voti: Kolaj subisce il fallo, Le Noci glaciale dal dischetto

Como - Pro Patria

La Pro Patria pareggia 2-2 al 50′ a Gozzano dopo essere stata sotto 2-0 e si prende un punto importante. Al temine della gara l’allenatore biancoblu Ivan Javorcic vuole iniziare l’analisi dal primo tempo sottotono: «Parto dall’inizio dicendo che se regali così tanti episodi negativi all’avversario non puoi pretendere di avere un risultato positivo. Bisogna sottolineare questo, poi nella ripresa la squadra ha reagito, i giocatori che sono entrati hanno fatto la differenza. Il punto preso è pesante e importante. Ci sono delle sfumature positive, senza però dimenticare gli errori commessi. Dispiace molto per Barreto, ho giocato con lui e spero che non sia niente di grave».

«Abbiamo concesso troppi uomini nella prima frazione – prosegue Javorcic -, non eravamo all’altezza dell’evento e una squadra come la nostra non se lo può permettere. Quando siamo tutti a posto siamo un meccanismo che funziona, altrimenti facciamo fatica. I tre cambi all’intervallo si possono anche leggere come un messaggio, ma c’era anche la necessità di cambiare qualcosa. Dalla panchina cerco di fare le scelte meno sbagliate più che giuste. Ci prendiamo questo punto su un campo difficile in una domenica difficile, sapendo di aver preservato uomini importanti come Colombo e Fietta».

David Sassarini, allenatore del Gozzano, prova a spiegare la prestazione della sua squadra con un’analisi lucida e senza alibi: «Vado oltre agli episodi, vedo che la squadra sta bene e che quando gioca a calcio riesce a mettere sotto tutti. Penso che i miei giocatori sono forti, che sanno trasferire la nostra idea di calcio in campo in maniera eccellente, ma il difetto è che deve continuare a giocare e prendersi dei rischi per fare risultato. Finché abbiamo giocato c’erano quattro gol di differenza, poi però la Pro Patria è riuscita a pareggiare. L’arbitro è stato bravissimo oggi, noi invece dobbiamo capire di tenere sempre lo stesso atteggiamento. Abbiamo smesso di giocare al 70′ e questo mi fa arrabbiare tantissimo. Questo deve entrare nella testa dei giocatori. Abbiamo le carte in regola per fare il salto di qualità».

Ari Kolaj è entrato dalla panchine ed è stato determinante subendo il fallo che ha portato al rigore del 2-2: «Stavamo cercando il pareggio, è stata una partita tosta, ci abbiamo creduto fino alla fine e all’ultima azione ci siamo riusciti. Ho subito il contatto in area, ma siamo contenti per il punto importante portato a casa. E’ importante muovere la classifica. Da quando sono entrato ad inizio secondo tempo ho visto che la squadra ci credeva. Abbiamo iniziato a pressare alto e metterli in difficoltà, così siamo riusciti a rimettere la gara in equilibrio».

PAGELLE

TORNAGHI 6,5: Sul conto finale pesa di più il rigore parato dell’errore sul secondo gol del Gozzano

BATTISTINI 6: La difesa balla e lui fatica ma il gol che riapre la gara è suo

LOMBARDONI 5,5: Sbaglia sul raddoppio del Gozzano e sembra meno lucido del solito

BOFFELLI 5,5: Fatica nel primo tempo come tutta la squadra e si perde più volte l’uomo
Le Noci 6,5: Un rigore pesantissimo che realizza con grande freddezza

SPIZZICHINO 5: Spinge poco e difende male. Giornata negativa per lui, che gioca solo il primo tempo
Galli 6: Gestisce bene la fase difensiva e spinge abbastanza bene. Potrebbe affondare di più

PALESI 6,5: Anche nel momento più difficile, è quello che continua a correre e crederci, guida la squadra dal campo con grinta e corsa

BERTONI 6: Partita difficile e su un campo pesante, si mette nella parte e diventa un fattore sui calci da fermo

PEDONE 5,5: Nel discreto inizio della Pro Patria sembra poter tagliare la difesa di casa, poi si perde con il resto della squadra
Kolaj 6: Si mangia un gol dopo un paio di minuti, sbaglia qualcosa di troppo ma nel recupero è lui che subisce il fallo da rigore

MASETTI 4,5: Non spinge nel primo tempo nonostante qualche spazio, nella ripresa va in bambola sulla fascia destra
Marcone 6: Ci mette il fisico e la voglia, prima a desta, poi da difensore

DEFENDI 5: Vede pochissimi palloni e vorrebbe strafare. Il campo non lo aiuta e neanche i compagni
Parker 6: Sulle palle alte si fa apprezzare e permette alla Pro Patria di prendere campo e consapevolezza

MASTROIANNI 6: Pochissimi palloni giocabili nel primo tempo, nella ripresa è importante con il suo gioco aereo. Lotta per tutta la gara con grande cuore

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 17 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore