La grande cultura del professor Augusto Marinoni nella biblioteca digitale di Rotary

Continua la serie di docufilm del Rotary Club 'La Malpensa' sui membri illustri. Dopo il primo, presentato quest'estate e dedicato a Domenica Agusta, è il turno di Augusto Marinoni

Rotary club Malpensa

«Augusto Marinoni è stato il più grande esperto di Leonardo da Vinci fino agli anni Ottanta, lo invitavano in ogni parte del mondo. Era un uomo di una cultura immensa». Al Tennis club di Gallarate, il Rotary Club La Malpensa‘ ha presentato il suo secondo docufilm della biblioteca digitale A spasso con le stelle: una collana di tre documentari per omaggiare le personalità più importanti del club nel Novecento, ideata dall’ex presidente Piero Anzini e portata avanti dal suo successore, Filippo Crivelli.

Dopo il primo, presentato a luglio e incentrato sulla figura di Domenico Agusta, questa volta Pierpaolo Ponzone – presidente della commissione Relazioni Pubbliche nonché regista del documentario – ha omaggiato Augusto Marinoni. Legatissimo a Legnano, dove è nato, ha sempre vissuto ed è morto, ha avuto una lunghissima carriera in campo accademico: tra le innumerevoli passioni, è sempre stato centrale lo studio meticoloso dell’immensa figura di Leonardo da Vinci. Fu membro del Rotary dal 1955 fino al ’97, l’anno della sua morte.

Il documentario, proiettato nella sala con i soci del club, l’assessore di Busto Arsizio Manuela Maffioli, l’ex assessore gallaratese Sebastiano Nicosia e della moglie Rosa Mingazzini in Marinoni, di 95 anni, ha mostrato tanti ricordi, aneddoti di amici e persone che hanno incrociato il proprio percorso con quello del professore legnanese. Come Romano Motta, socio del Rotary, che racconta come Marinoni avesse «uno spirito da istruttore: lui non insegnava, spiegava. Pur essendo di una cultura vastissima, non la faceva mai pesare. Ovviamente, veniva sempre riempito di domande, ma dialogava sempre amabilmente con tutti, con semplicità e disponibilità».

Condensare in poche righe la carriera di Marinoni non è facile: laurea con lode in Lettere e Filosofia, si dedicò negli anni principalmente allo studio della parola; fu professore di lettere, di Filologia romanza alla Cattolica di Milano. Nel Novecento era considerato il massimo esperto mondiale di Leonardo: nel 1968 fu nominato dal Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat componente della Commissione ministeriale per l’edizione dei manoscritti di Leonardo da Vinci; alcune grandi multinazionali, come IBM e Phillips, gli commissionarono studi sulle armi da guerra progettate dal genio vinciano, e fu chiamato a tenere conferenze in giro per il mondo sul tema. Fu il primo a realizzare un CD-ROM su Leonardo. Ma è importante ricordare il suo legame con Legnano, dove risiedette tutta la sua vita: nel 1958 fu nominato preside del liceo scientifico di Legnano. Il quale, grazie alla sua spinta, si allargò e divenne anche liceo classico. Tra i tanti riconoscimenti ottenuti in vita, spicca L’ambrogino d’oro e la Paul Harris Fellow, la massima onorificenza per i membri del Rotary.

«Augusto Marinoni – spiega Ponzone – ha voluto svelare il lato umano di Leonardo. Su internet, di Marinoni, c’è molto poco: era quindi importante contribuire a far conoscere questo grande personaggio». Al termine del docufilm, è intervenuta anche la moglie Rosa, che visibilmente commossa a ricordato il marito e i 48 anni – dal 1949, l’anno del matrimonio a Faenza, e il ’97 – trascorsi al suo fianco: «Ringrazio il Rotary per questo bel ricordo di mio marito. La mia vita con Augusto è stata bellissima: mi ha dato tanto lavoro e tanta soddisfazione. Alla fine, anche tanta tristezza».

caccianiga.marco@yahoo.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.