Musica e parole per San Martino, patrono di chi non può guarire

Domenica 10 novembre una bella iniziativa dell’associazione Accanto onlus in occasione della ricorrenza di San Martino, patrono delle cure palliative

Generico 2018

Domenica 10 novembre l’associazione Accanto onlus di Como propone un bel pomeriggio di musica e parole in occasione della ricorrenza di San Martino.

Lo spettacolo – che si terrà alle 17.30 nella Sala Musa dell’associazione Carducci, in via Cavallotti 7 a Como – è aperto a tutti; chi vorrà potrà fare una offerta libera per sostenere le attività dell’associazione che svolge un’importate azione di sostegno all’Hospice San Martino di Como.

«La data scelta non è casuale – spiegano i responsabili dell’associazione – San Martino, che si festeggia l’11 novembre, è il patrono delle cure palliative e come tale viene ricordato in tutta Italia da quanti operano in questo ambito. È il suo mantello (in latino pallium), offerto per proteggere un mendicante dal rigore dell’inverno, che dà il nome alle cure palliative; cure che intervengono quando la medicina non può più guarire, per farsi carico dei bisogni fisici, psicologici e umani del malato e dei suoi cari affinché la vita possa essere autonoma il più a lungo possibile e sempre dignitosa».

Protagonista dell’evento sarà la musica barocca italiana, con il celebre violoncellista Paolo Beschi – docente al Conservatorio di Como – che, insieme a Carlo Maria Paulesu (violoncello) e Marco Baronchelli (liuto), eseguirà brani di Domenico Gabrielli, Giovanni Bononcini, Giuseppe Sammartini e Francesco Geminiani.

Il programma musicale

Domenico Gabrielli (1659-1690):

Secondo Ricercare a violoncello solo

Canone a due violoncelli

Primo Ricercare a violoncello solo

Prima Sonata in sol magg per violoncello e basso continuo

Grave-Allegro-Largo- Presto

Giovanni Alessandro Piccinini (1681 – 1753)

Toccata XX per arciliuto
Aria di saravanda in varie partite

Giovanni Bononcini (1670-1748)  

Sonata in la min. per violoncello e basso continuo

Andante -Allegro – Grazioso – Minuet – Grazioso

Giuseppe Sammartini (1698-1750) 

Sonata in la min.  per violoncello e basso continuo

Andante-Allegro-Minuet (Allegro)

Francesco Geminiani (1679-1762)

Sonata in do magg. per violoncello e basso continuo

Andante-Allegro-Affetuoso -Allegro

Gli artisti

Paolo Beschi – Diplomato al Conservatorio di Brescia con Maria Leali si è in seguito perfezionato con Franco Rossi celebre violoncellista del Quartetto Italiano.

Dopo aver collaborato per dieci anni con l’ensemble di musica contemporanea “Il Gruppo Musica insieme di Cremona” si è dedicato allo studio del violoncello barocco e nel 1985 ha fondato con G.Antonini, L. Ghielmi, L. Pianca il gruppo di musica barocca “Il Giardino Armonico” con il quale svolge un’intensissima attività concertistica nei teatri e nelle sale da concerto di tutto il mondo.

Dal 1980 suona con la moglie pianista nell’ensemble “La Gaia Scienza” con il quale si è specializzato nell’esecuzione di musica classico-romantica su strumenti originali. La particolarità della nuova lettura di questo repertorio ha riscosso l’interesse del produttore discografico Stefan Winter per il quale “La Gaia Scienza” ha inciso opere di Haydn, Brahms, Schumann e l’integrale dei trii di Schubert.

Paolo Beschi è stato invitato ripetutamente a Weimar, per il Bach Biennale Festival. È invitato regolarmente a suonare con gruppi di musica barocca quali: I Barocchisti, La Tempesta, L’Orchestra Barocca, Divino Sospiro. Insegna quartetto e violoncello barocco al Conservatorio di Como.

Carlo Maria Paulesu – Nasce nel 1997 a Como, dove si Diploma in Violoncello presso il Conservatorio G. Verdi. Si avvicina alla musica barocca sotto la guida del violoncellista Paolo Beschi. La sua passione per il Suono in tutte le sue forme lo porta da sempre a ricercare e a sperimentare generi diversi come il rock, il blues e la musica popolare nell’intento di mettere in risalto la loro vicinanza alla musica del Seicento e del Settecento. Con l’ensemble “filoBarocco”, di cui fa parte dal 2018 e con cui ricerca con dedizione e divertimento proprio questo connubio di stili, ha registrato nel 2019 un CD di musica antica e di musica popolare.

Marco Baronchelli – Si diploma in chitarra classica presso il Conservatorio G. Verdi di Como per poi dedicarsi interamente allo studio del liuto sotto la guida di Luca Pianca. Si esibisce come solista al Teatro Sociale di Como e si specializza nel basso continuo e nel repertorio dei secoli XVII e XVIII. Collabora con diversi ensemble e artisti internazionali tra cui Lorenzo Ghielmi & La Divina Armonia, il contralto Sara Mingardo e con l’orchestra del festival di CaronAntica diretta da Giulia Genini. In altri ambiti, mantiene viva la sua passione verso la musica moderna e folk, in particolare italiana, irlandese, americana e balcanica. Fonda, con il violinista Francesco Facchini, il violoncellista Carlo Maria Paulesu e la flautista Maria Luisa Montano l’ensemble “filoBarocco” con il quale si è esibito in numerosi concerti principalmente in Italia e Svizzera.

L’associazione Accanto onlus

L’Associazione Accanto Onlus – Amici dell’Hospice San Martino di Como è un’associazione di volontariato che opera nell’ambito delle cure palliative con due modalità. La prima consiste nel concreto supporto alle attività dell’Hospice San Martino, struttura di degenza presente sul territorio comasco dal 2004 che accoglie fino a dieci ospiti in fase avanzata della malattia. Il supporto consiste nella presenza dei propri volontari, appositamente formati, e nel sostegno all’organizzazione di servizi socio-assistenziali per la persona malata e i suoi familiari.

Inoltre Accanto eroga, in collaborazione con i Medici di Medicina Generale, attività di Cure Palliative Domiciliari nel territorio per aiutare i familiari nel difficile compito di assistere il proprio caro nella fase avanzata della malattia e cure palliative domiciliari in convenzione con l’ATS Insubria per Como e comuni del circondario e con l’ATS Montagna per i comuni del Medio e Alto Lario. Inoltre, offre un servizio di sostegno psicologico per l’elaborazione del lutto, con incontri rivolti a persone che abbiano perduto un loro caro, ospitati presso la propria sede di Albate.

Nata nel dicembre 2005 per volontà di famigliari, volontari e operatori direttamente interessati o coinvolti nell’esperienza di accompagnamento ai malati con patologie non guaribili, l’Associazione Accanto promuove iniziative e attività di cura, formazione e sensibilizzazione che hanno per oggetto i bisogni e le problematiche di malati oncologici, con AIDS o altre malattie non guaribili.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.