MV Agusta più italiana nel 2020: Corsi è il nuovo pilota nel Motomondiale

Il 32enne romano, atleta delle Fiamme Oro, affiancherà Manzi sulla moto varesina al posto dello svizzero Aegerter: per lui è un ritorno nel Forward Racing Team

simone corsi giovanni cuzari motociclismo

Il Motomondiale è pronto a celebrare la sua ultima prova stagionale, a Valencia, ma con i tre titoli già assegnati piloti e team guardano già al futuro e alla stagione 2020. Non fanno eccezione la MV Agusta, rientrata quest’anno come casa costruttrice nel circuito iridato, e il Forward Racing Team, la struttura con base in Canton Ticino che gestisce le F2 della Schiranna sui circuiti di gara.

L’accoppiata italo-svizzera ha ufficializzato la coppia di piloti per la prossima stagione, una mossa che rende ancora più italiano il team presieduto da Giovanni Cuzari. La novità è infatti l’ingaggio del 32enne romano Simone Corsi, al quale sarà assegnata la moto che quest’anno era appannaggio dell’elvetico Dominique Aegerter. L’uscita di scena del bernese era nell’aria: già qualche settimana fa – QUI l’articolo – avevamo riportato le difficoltà di “Domi” sia in pista sia nel reperimento degli sponsor necessari per un impegno di questo tipo.

Ora l’annuncio: Mv Agusta e Forward Racing hanno confermato la presenza in squadra del riminese Stefano Manzi, che nella seconda parte di stagione è diventato la “prima guida” a suon di risultati, e hanno deciso di aggiungere l’esperienza di Corsi che in carriera vanta risultati di assoluto rilievo. Il pilota romano ha infatti all’attivo la bellezza di 5 gran premi vinti e di 21 podi totali, anche se una buona parte di questi successi risale al decennio scorso: in particolare, Corsi ha vinto quattro volte nel 2008 – la classe era la “vecchia” 125 – in un campionato concluso al secondo posto, alle spalle del francese Di Meglio. Di recente invece Simone ha gareggiato in Moto2 con il Tasca Racing (2018 e parte del 2019) per poi disputare qualche gara con il team RW Racing senza particolari risultati.

L’arrivo nel Temporary Forward Racing è un ritorno per il centauro di Roma che aveva già gareggiato per la struttura di Giovanni Cuzari per tre stagioni, tra il 2013 e il 2015, in sella prima a una Speed Up e poi a una Kalex; un periodo fruttuoso per Corsi e per il team con tre podi complessivi (un secondo e due terzi posti) e il rimpianto di aver saltato una buona parte dell’annata 2014 per una frattura senza la quale l’italiano avrebbe senza dubbio fatto meglio del settimo posto finale. Ora la nuova avventura con una moto “giovane” quale è la F2 della Schiranna, un progetto che ha bisogno di crescere e che può sfruttare la lunga militanza in Moto2 del nuovo acquisto. Corsi ha anche effettuato un test durante quella stagione e si è trovato a proprio agio in sella alla tre cilindri varesina. L’ingaggio di Corsi porta in dote – lo si vede nella foto in alto – anche una collaborazione con la Polizia di Stato, poiché il pilota romano è membro delle Fiamme Oro. Tra l’altro Franco Toscano, il presidente del principale sponsor del team (l’agenzia per il lavoro Temporary Spa) è a sua volta un ex poliziotto.

LE VOCI

Simone Corsi: «Sono felice di tornare a correre nel 2020 e ancora di più di farlo con un marchio importante come MV Agusta. Vorrei ringraziare Giovanni Cuzari e tutto il team per la fiducia che mi è stata data e spero di poterla a mia volta ripagare in risultati, per riuscire a riportare il celebre marchio italiano MV Agusta ai vertici della classifica. Ho visto che nelle ultime gare la moto è cresciuta molto, Manzi ha ottenuto dei buoni risultati quindi sono ancora più motivato e pronto per questa nuova sfida».

Giovanni Cuzari – «Desidero innanzitutto ringraziare Dominique Aegerter per la splendida stagione e per la bella persona che è; difficile trovare persone così per bene. Gli auguro il meglio per la prossima stagione e spero che questo sia solo un arrivederci. Per quanto riguarda Simone Corsi, invece, si tratta proprio di un “arrivederci” nel senso che ha già corso diverse stagioni con il mio team e sono felice lui sia tornato a correre con noi e con il marchio italiano più titolato al mondo. Do quindi il mio bentornato a Simone e ringrazio RPM, il centro media di Temporary SpA ed il dottor Toscano, amministratore delegato e presidente, per aver aiutato la nostra squadra ed MV Agusta a portare a compimento questo bellissimo progetto. Ringrazio tutti gli sponsor che come sempre ci sostengono. Ci vediamo a Valencia».

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.