Piscina di Legnano, Amga Sport: “Al lavoro per trovare soluzione alternativa”

L'amministratore unico della società Martignoni chiede comprensione per la chiusura improvvisa dopo la rottura di una vetrata che ha fatto emeregere tutta una serie di criticità

piscina legnano

L’amministratore unico di Amga Sport, Elisabetta Martignoni, fa sapere che comunicare la società sta elaborando soluzioni alternative, al fine di limitare quanto più possibile il disservizio causato dalla chiusura temporanea della piscina di Legnano.

«Assicuriamo che sono già stati disposti gli opportuni interventi, grazie alla fattiva collaborazione di tutti gli enti preposti. Contiamo, pertanto, sulla vostra comprensione e disponibilità, affinché si possa tornare quanto prima a utilizzare una piscina più bella e sicura» – conclude Martignoni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maria Grazia Ianiro

    Nonostante avessero detto che gli uffici della piscina sarebbero stati aperti, la piscina è deserta, solo un foglio attaccato alla porta d’ingresso. Non hanno neanche il coraggio ed il buongusto di affrontare personalmente gli utenti che hanno legittimamente diritto di sapere. Però i soldi dei corsi lì hanno voluti tutti e subito! Vergogna!

Segnala Errore