Pro Patria Scaduto DPA vince il derby Varesino contro Mornago (1-3)

Sabato sera i ragazzi di Busto tornano vittoriosi per 1 a 3 dalla trasferta di Mornago (25-16, 18-25, 21-25, 19-25) che si è dimostrata squadra davvero ostica e tenace

Pro Patria Scaduto DPA vince il derby Varesino di pallavolo maschile di Serie C

Sabato sera i ragazzi di Busto tornano vittoriosi per 1 a 3 dalla trasferta di Mornago (25-16, 18-25, 21-25, 19-25) che si è dimostrata squadra davvero ostica e tenace.
Si capisce subito che la partita sarà combattuta pallone su pallone da entrambe le parti senza risparmio di energie.
Busto inizia con il solito sestetto in P6, regge bene in ricezione ma non concretizza in attacco e Mornago si porta sul 6-2 e poi sul 9-4.

Volpicella chiama tempo per riorganizzare le idee, al ritorno in campo Travasoni piazza una bomba da posto 4 ma la battuta sbagliata di Giannotti e l’errore in ricezione di Rossi fanno volare Mornago a +6.
Travasoni suona di nuovo la carica e con un attacco (questa volta da posto 2) e un ace accorcia 11-7.
Galstaff  non spreca nulla e si porta 15-7, coach Volpicella spende il suo secondo time e sul 18-10 tenta il doppio cambio, le battute di Gasparotto mettono in difficoltà la rice avversaria e i tigrotti si riavvicinano (18-13) ma il set è segnato e Mornago allunga e chiude 25-16.

Il cambio campo sembra giovare ai ragazzi di Busto che dopo i primi scambi riescono a trovare un mini break: 10-12 che però Mornago annulla ritrovando il pari a 13.
Busto rimette la testa avanti e Mornago chiama il suo primo time out (13-16), la Pro non molla e il vantaggio diventa importante 13-18, Mornago cambia la diagonale e il distacco si accorcia (18-20). E’ il turno di Vopicella di fare due parole con i propri ragazzi e il vantaggio torna di 4 punti (18-22).
Il secondo time di Mornago non cambia l’esito del set: l’ottimo turno in battuta di Marazzini mette in serie difficoltà la ricezione di Mornago e consente ai bustocchi di difendere e riattaccare con estrema efficacia e di concludere il set con un buon margine (18-25).

Si ricomincia con Busto che sembra aver ingranato la marcia 1-4 ma Mornago sorpassa 5-4 e Volpicella è costretto nuovamente a chiamare tempo.
Si torna in parità a 6 e per un paio di punti si prosegue appaiati, Busto trova un break importante 8-12 ma i ragazzi di Insubria non ci stanno e si riportano a ridosso 11-12.
Cimmino suona la carica e scrive sul tabellone il punto numero 13, Cavaliere raddoppia e porta le tigri a 15, col cambio palla regolare si arriva sul 17-20.
Un’ottima battuta di Maretti costringe Mornago a fermare il gioco (17-21) ma i bustocchi mantengono il distacco e mandano in battuta Travasoni 19-23 che si esalta con un’ottima difesa che risulta essere un’alzata perfetta per Marazzini che da posto 4 non sbaglia e regala alla propria squadra 5 set point, Galstaff ne annulla due ma Cimmino non perdona e porta la partita sul 1-2 (21-25).

Il quarto set vede le due compagini viaggiare appaiate fino al 7 poi Busto allunga e sul 7-10 Insubria chiama tempo, Maretti mette a referto un gran muro e Travasoni un bel mani fuori ma un alcuni errori consentono a Mornago di riavvicinarsi in modo pericoloso (11-12). Busto rimette la marcia e si porta sul 13-17 Galstaff spende il suo secondo time ma il vantaggio per gli ospiti diventa di 6 punti (16-22), Insubria non molla e si riporta a -4 (18-22) questa volta è coach Volpicella che ferma il gioco. Al rientro in campo senza altri grossi scossoni Busto fa proprio il set e la partita con ace finale di Gasparotto (19-25).

MORNAGO: Lattuada 1, Martinelli 16, Bertoni 8, Checchin 2, Tognella 11, Caccianiga 10, Gorini (L1), Milani 3, Marini, Pultrone 2, Buffa. N.e. Riva, Gorini (L2). All. Castagna
BUSTO: Giannotti 3, Cimmino 17, Maretti 9, Marku 1, Travasoni 15, Marazzini 14, Monti (L1), Rossi (L2), Cavaliere 5, Ferrazzo 1, Gasparotto 1. N.e. Arata, Luban. All.Volpicella

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 novembre 2019
Leggi i commenti

Foto

Pro Patria Scaduto DPA vince il derby Varesino contro Mornago (1-3) 3 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore