Scoperto dai Carabinieri il ladro seriale che colpiva nei negozi dei centri commerciali

L'uomo era stato riprese da alcune telecamere dei sistemi di videosorveglianza. Le immagini e le ndagini dei Carabinieri hanno permesso di attribuirgli quattro furti aggravati e tre tentati furti

Ladro, borseggiatore, furto

Aveva colpito più volte nello scorso mese di settembre, sempre in esercizi commerciali tra Garbagnate Milanese e Bollate, in orario serale o notturno e da solo. I Carabinieri si erano messi subito sulle sue tracce analizzando i vari elementi raccolti a seguito dei ripetuti episodi delittuosi accertando che il ladro, in tutti i casi scassinava la saracinesca esterna degli esercizi chiusi e una volta introdottosi all’interno, asportava il denaro contenuto nei registratori di cassa.

In alcuni casi, però, le telecamere interne di videosorveglianza lo hanno inquadrato offrendo spunti fondamentali per identificarlo. E infatti i Carabinieri lo hanno individuato in un italiano nato nel 1977 a Milano, dove ancora è residente, nullafacente e pluripregiudicato. I Carabinieri della Stazione di Arese sono così riusciti ad attribuirgli complessivamente quattro furti aggravati e tre tentati furti, sempre in esercizi commerciali e commessi nel solo mese di settembre.

Nel corso delle indagini i militari hanno inoltre accertato che lo stesso, da diverso tempo e senza che nulla fosse mai stato denunciato prima, aveva adottato comportamenti minacciosi e prevaricatori nei confronti della ex compagna, domiciliata ad Arese, la quale, nonostante la  fine del loro rapporto, aveva continuato a subire minacce, pressioni e richieste di denaro, sempre finalizzate al recupero di soldi da destinare all’acquisto di sostanze stupefacenti.

Al termine delle indagini, accogliendo le risultanze prodotte dalla Stazione dei Carabinieri, l’Autorità giudiziaria di Milano ha emesso un ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’uomo per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e furto aggravato continuato. Nella giornata di ieri l’arresto e il trasferimento nella Casa Circondariale di San Vittore a Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore