Sindaci e presidente della Provincia alla commemorazione dei partigiani del San Martino

A causa del maltempo la cerimonia si è svolta nel Comune di Cuveglio. Molti i sindaci presenti per ricordare uno dei primi episodi della Resistenza contro il nazifascismo

commemorazione san martino 2019

Si è svolta questa mattina la commemorazione della battaglia del  San Martino, uno dei primi episodi della Resistenza in Italia dopo l’annuncio dell’8 settembre 1943, combattuta da reparti del Regio esercito guidati dal colonnello Carlo Croce, in forza alla caserma di Porto Valtravaglia che non si sbandarono, ma che anzi imbracciarono le armi contro le truppe dell’esercito di Hitler che invasero l’Italia e instaurarono il regime fantoccio della Repubblica Sociale Italiana.

Galleria fotografica

La celebrazione della battaglia del San Martino 4 di 10

La celebrazione, a causa dell’incessante pioggia, si è svolta nella sala polivalente del comune di Cuveglio alla presenza del sindaco Francesco Paglia, di molti suoi colleghi provenienti da tutta la zona e dal presidente della Provincia Emanuele Antonelli. Presente anche l’Anpi con la presidente Ester De Tomasi.

Durante la notte il solito gruppetto di esponenti dell’estrema destra varesina è salito al sacrario dei partigiani di Duno, alla presenza dei carabinieri che hanno sorvegliato l’area per tutto il tempo, ha srotolato uno striscione per la solita foto di gruppo e si è poi allontanato, lasciando solo una corona di alloro.

Per saperne di più sulla battaglia e sul gruppo 5 Giornate

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 novembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La celebrazione della battaglia del San Martino 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore