Il team building in azienda si fa con la palla da football

Lo sport che aiuta a costruire la collaborazione tra colleghi. Alla Progettiforme un allenamento per consolidare il gruppo

progettiforme team building football americano

Lo sport, soprattutto negli sport di squadra, è un ottimo collante tra persone. Lo sa bene Pasquale De Filippo, allenatore di football americano e di flag football, oltre che curatore della campagna scolastica educativa “che casino è la vita”, che è direttore operativo della Progettiforme®, azienda di Oggiona Santo Stefano che si occupa di ricamo e lavorazioni speciali nel sistema moda.

Per cementare il gruppo di lavoro, ha portato i colleghi, sia della produzione che dell’ufficio, in palestra per un allenamento molto speciale di football americano.

L’obiettivo è stato quello di comprendere l’importanza di operare, ognuno con le proprie competenze, per un fine comune; mettersi tutti in gioco in un contesto nel quale ognuno deve necessariamente mettere da parte il proprio ego essendo una pratica nuova e poco conosciuta a tutti i presenti. Il football è la disciplina ideale perché il tema del Rispetto è elemento scontato per tutti i partecipanti.

«È andato tutto alla grande – spiega Pasquale De Filippo -. Molta energia, tanto coinvolgimento e credo che il messaggio sia passato. Il giorno dopo in azienda si respirava un bel clima e molta motivazione. Il football consegna sempre grandi valori».

La titolare che ha promosso l’iniziativa è Sabrina Bianchi che è anche membro del consiglio di Uniontessile. Ha fortemente voluto quest’iniziativa per farne una sperimentazione ed eventualmente farne un modello di team building.

«Sapendo della mia competenza di football, flag e colte le molteplici qualità educative ha voluto sviluppare una sessione utile ad amalgamare i due mondi aziendali che solitamente e pregiudizialmente sono in contrasto tra loro: produzione ed uffici» ha concluso Pasquale De Filippo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore