“Un urban artist al Louvre”, la storia di Andrea Ravo al TG1

Il lavoro dell'artista varesino a Parigi in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo è stato al centro di un servizio del TG1

“Non solo Leonardo, in questi giorni al Louvre un altro italiano fa parlare di sé”. È così che Andrea Ravo Mattoni è stato presentato ieri sera al TG1 delle 20. Il telegiornale della rete ammiraglia della Rai ha infatti dedicato un servizio al progetto che l’artista di Varese sta portando avanti nel più celebre museo parigino.

Ravo ha infatti realizzato una nuova tela con le bombolette spray con la riproduzione di un particolare del quadro “L’abbandono di Arianna” del seicentesco Luca Giordano, portando avanti la sua idea, ovvero quella di “creare dei ponti tra musei, strada e  istituzioni museali. Creare attenzione sul patrimonio artistico culturale, sopratutto sulle nuove generazioni”.

La vicinanza di Ravo alla Francia non è certo cosa nuova e neanche quella con Leonardo Da Vinci. Lo urban artist era infatti già stato nella capitale francese nei mesi scorsi per partecipare alla cerimonia ufficiale per i 500 anni della morte di Leonardo Da Vinci al castello di Château Royal d’Amboise, dove ha realizzato diverse tele. In quell’occasione aveva anche incontrato Macron e Mattarella. «Sono felicissimo di questo nuovo progetto e domani farà una grossa performance al Grand Palais di Parigi, all’interno della più grande fiera di innovazione dell’immobiliare di Francia», racconta l’artista contattato al telefono mentre si trova a Parigi.

Ma le opere di Ravo continuano ad abbellire anche la provincia di Varese. Le ultime, in ordine di tempo, sono state a Somma Lombardo dove l’artista ha riprodotto “La Carità” e a Gavirate con il bacio di Hayez.

Ravo abbellisce il centro. Strade gremite per ‘La Carità’

 

di
Pubblicato il 20 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore