Varese, Alessandria e l’ultimo saluto agli eroi di tutti i giorni

Equipaggi schierati e commozione anche al comando di via Legnani, mentre si celebravano i funerali dei colleghi caduti in servizio

Avarie

L’autoscala immobile, con solo i lampeggianti che girano e gli equipaggi in testa ai convogli sotto l’acqua battente.

I caschi che brillano assieme agli occhi le lacrime che si mischiano con la pioggia.

Varese come Alessandria, un unico cuore con in testa tre nomi: Antonino Candido, Marco Triches, Matteo Gastaldo.

Padri di famiglia, vigili del fuoco morti nell’esplosione di Quargnento, Alessandria nella notte tra lunedì e martedì scorsi. Oggi c’era una folla in occasione delle esequie nella cattedrale di Alessandria, dove il vescovo, monsignor Guido Gallese ha officiato la cerimonia funebre.

I feretri, dopo essere stati portati su tre autoscale dei pompieri dalla caserma in corso Romita fino in piazza della Libertà, nell’ultimo tratto sono stati portati a spalle dai colleghi delle tre vittime dalla vicina piazza della Libertà tra due ali di folla.

Alle esequie partecipano il premier Giuseppe Conte, il presidente della Camera Roberto Fico e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

In quel momento i vigili del fuoco delle caserme si sono fermati e lo hanno fatto anche gli uomini del comando provinciale di via Legnani, coi mezzi disposti sul piazzale, per l’ultimo saluto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore