Quantcast

Addio a don Luigi Poretti: Legnano e la contrada San Bernardino in lutto

Don Luigi è deceduto improvvisamente oggi pomeriggio. Sacerdote molto amato e spesso fuori dagli schemi, è stato il primo cappellano di contrada a sfilare al Palio

Generico 2018

Lutto improvviso a Legnano, dove oggi pomeriggio si è morto don Luigi Poretti, parroco a San Paolo dal 1993 al 2016.

Oltre ad essere un sacerdote molto amato e spesso fuori dagli schemi, don Luigi è stato il primo cappellano di contrada a sfilare al Palio, portando per le strade, con orgoglio, la tavola di S.Bernardino

La contrada San Bernardino “sbigottita ed incredula” ricorda così il suo “don”: “Parroco di San Paolo e Cappellano di Contrada dal 1993 al 2016. Simpatico, estroverso e grande comunicatore è stato capace di attrarre la gente come pochi altri. Nei cuori dei contradaioli di San Bernardino rimarrà per sempre impressa la sua immagine con la tavoletta del Santo mostrata alla folla durante la sfilata del Palio, alla quale lui stesso ha voluto partecipare, rompendo molti schemi, con un coraggio ed un orgoglio pari alla grande fede. Tutto il mondo del Palio si ricorderà delle sue prediche infervorate e originali durante le nostre Cerimonie della Promessa sul sagrato della Chiesetta di San Bernardino. E’ stato un prete capace di entrare nel cuore della gente e nel tessuto sociale della Contrada e della Parrocchia. Per tanti è stato amico, per tanti il confessore, per tanti il  prete che li ha sposati, per tutti un grande uomo. Ha sofferto e gioito per le sorti della Contrada come tutti noi, era uno di noi. La Reggenza, il Consiglio ed i Contradaioli tutti di San Bernardino esprimono il più grande dolore e la più grande partecipazione al lutto che ha colpito i familiari, la Parrocchia San Paolo e l’intera Chiesa Legnanese”.

Approfondimenti su LegnanoNews

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore