Il basket Legnano si ferma: “Palazzetto al freddo, così ce ne andiamo”

Struttura di via Parma senza riscaldamento e acqua calda. Il manager Basilico: "Problema noto da tempo. Se non ci saranno novità andremo altrove"

knights palace

Con grande rammarico il Legnano Basket comunica che, ieri sera giovedì 05 dicembre, l’attività in Via Parma è stata sospesa dopo le 18 per le condizioni ambientali che non permettono più un sicuro svolgimento di gare e allenamenti delle proprie squadre.

Da diverse settimane la temperatura della struttura (prossima ai 16 gradi) e il riscaldamento dell’acqua precario, che non permette di avere docce calde a fine allenamento, stanno diventando una pericolosa ricorrenza che mette a rischio l’incolumità degli atleti.

Nelle parole di Maurizio Basilico il rammarico della società: «Da GM del Legnano Basket e di ABA, ho dovuto di comune accordo con le società, bloccare l’attività in Via Parma. La rigida temperatura interna mette a rischio i nostri atleti a livello muscolare e le docce fredde non permettono ai giocatori di lavarsi a fine allenamento, aumentando il rischio di influenze, oltre che essere un disagio evidente dopo l’attività fisica. Da diverse settimane abbiamo comunicato attraverso gli organi ufficiali e istituzionali queste problematiche in via Parma, ma anche nelle altre strutture che utilizziamo, tuttavia gli interventi tardano ad arrivare, mentre le giuste lamentele dei nostri iscritti aumentano. Seppur a malincuore giovedì abbiamo dovuto dire: “stop!” Ora monitoriamo di giorno in giorno la situazione, ma stiamo valutando soluzioni alternative per poter continuare a svolgere la nostra attività in sicurezza, sia per la prima squadra, ma soprattuto per il settore giovanile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore