Quantcast

“Ci vuole un fisico da tigri”, la Pro Patria incontra gli studenti

Martedì 10 dicembre due calciatori biancoblu hanno incontrato ragazzi e genitori della “Galileo Galilei”. La prima tappa di un lungo viaggio tra le scuole cittadine

pro patria scuola galileo galilei

Il viaggio della Pro Patria nel mondo delle scuole bustocche è cominciato.

Ieri sera – martedì 10 dicembre – è iniziato il progetto “Ci Vuole un fisico da Tigri”, che porterà i tigrotti nelle scuole della città, in collaborazione con il Comune di Busto Arsizio e gli Istituti Scolastici della città.

La prima tappa si è svolta nella Scuola Secondaria “Galileo Galilei”. Circa un centinaio i presenti, tra studenti e genitori per parlare di “Regole sì, regole no”. Un tema affrontato dal punto di vista sportivo e scolastico dai calciatori biancoblu Andrea Boffelli e Filippo Ghioldi. Focus sui Social e la comunicazione del professore Luca Raina direttamente dal programma di Rai2 “Il collegio”.

Una serata speciale arricchita dalla grande partecipazione dei ragazzi che hanno “tempestato” di domande, selfie e foto i due calciatori tigrotti, pronti ad ospitare alunni e genitori allo “Speroni” per la prima partita del 2020 contro l’Albinoleffe (sabato 11 gennaio ore 20,45).

La società biancoblu ha voluto ringraziare particolarmente il Dirigente Scolastico Massimo Valentino e la Professoressa Chiara Beltramini.

È solo l’inizio di un lungo percorso. Per raggiungere il massimo dei voti “ci vuole un fisico da tigri”.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore