Consegnate le benemerenze. Con uno strappo alle regole per ricordare Carlo Bellora

Il sindaco Cassani e il Consiglio al completo hanno consegnato i Due Galli e le pergamente alle eccellenze cittadine che si sono distinte nel 2019

Benemerenze Gallarate

Sport, musica, commercio e non solo. Alla sala consiliare del Broletto di Gallarate, la commissione speciale per le benemerenze ha premiato i cittadini e le associazione che hanno dato lustro alla città nel corso dell’anno. I premi si sono divisi in pergamene e nei ‘Due Galli‘, la massima riconoscenza cittadina. Una commissione bipartizan, come ha ricordato il sindaco Andrea Cassani, composta dal vicesindaco Francesca Caruso, i consiglieri Rocco Longobardi e Aldo Simeoni, e che ha scelto i cittadini da premiare all’unanimità.

Galleria fotografica

Benemerenze Gallarate 4 di 25

Le Pergamene

Il sindaco ha consegnato la prima pergamena al giovanissimo Lorenzo Battioli, campione di pattinaggio artistico individuale, che ha ringraziato tutta la città, la sua società e si è detto «pronto a onorare il premio».

Quindi è stato il turno di Carlo Pennacchi: da 56 anni ad Arnate con il suo negozio di alimentari, negli anni si è distinto per le sue attività associative e a sostegno al commercio gallaratese. Commosso, ha ricevuto il premio ringraziando di cuore la giunta e la città, trattenendo a stento le lacrime.

Quattro pergamene sono state consegnate anche a quattro forze dell’ordine: gli assistenti capo Francesco Scarongella, Francesco Nardiello e gli appuntati Giacomo Briga e Paolo Pinna. «Si sono distinti – ha dichiarato il presidente del consiglio Donato Lozito – per coraggio, altruismo e umanità nel loro servizio, contribuendo al salvataggio di un’aspirante suicida». «Noi – hanno detto i quatro – lavoriamo a stretto contatto con la società, e in sinergia tra di noi. Cerchiamo sempre di lavorare al meglio».

Benemerenze Gallarate

Amalia Ercoli Finzi, ingegnere aerospaziale nota in tutto il mondo, consulente della NASA e dell’ESA, non ha potuto essere presente a ritirare il premio, ma ha scritto una lettera ringraziando la città «per avermi insegnato le doti civiche, il senso di realtà e la voglia di affrontare il futuro. Spero – ha chiosato – che questa piccola grande città continui a essere un faro della civiltà».

L’ultima pergamena è stata istituita alla memoria di Carlo Luigi Bellora, scomparso nel novembre scorso e per il quale la commissione ha deciso di fare una deroga al regolamento.

I Due Galli

Vittoria Fontana, campionessa di atletica leggera, non ha potuto essere presente, ma per un buon motivo: «In questo momento – ha dichiarato il padre, emozionato – è a Bologna a ricevere un premio, invitata dai Carabinieri (di cui fa parte da poco, ndr). E quando l’Arma chiama bisogna sempre rispondere presente». «Non è comune premiare una ragazza di 19 anni» ha affermato il sindaco, secondo cui il premio è anche «di buon auspicio. Speriamo continui a migliorare; se vuole allenarsi con dei veri sportivi, io o Pignataro siamo pronti (ride, ndr)».

La seconda benemerenza è andata agli organizzatori del Palio della Rama di Pomm, che dall’anno scorso sono diventati un’associazione. Un palio che si tiene da ben 71 anni e che continua a essere un motivo di vanto della città: «Veder fiorire le vie di Madonna in Campagna in vista del palio è sempre bello» ha detto il sindaco. Gli organizzatori hanno legato la storia del Palio con quella, ben più antica, della città: «Gallarate affonda le radici storiche nel XVII secolo, e fu sconvolta dalla peste raccontata da Manzoni. Noi nasciamo nel 1947, un momento topico. Gallarate doveva lasciarsi alle spalle la tragedia della guerra. Ora – affermano – siamo diventati un’associazione per guardare al futuro, per continuare ancora per tanti anni. Almeno – promettono – fino al centenario».

Benemerenze Gallarate

L’ultimo premio è stato consegnato al Coro Divertimento Vocale. L’annuncio del presidente Lozito è stato accolto da un boato in sala: dei 100 componenti del coro ne erano presenti una cinquantina. Compreso il maestro Carlo Morandi, che ha voluto ricordare le tante realtà coristiche di Gallarate: «Ringraziamo anche loro. Per i cori, qui a Gallarate, c’è ampio margine». L’assessore Claudia Mazzetti, che ha proposto il premio, ha ricordato i diversi momenti in cui il coro si è esibito a Gallarate: «Due anni fa, la bella accensione dell’albero di Natale, con il vostro flash mob improvvisato. Nei concerti, in tv, trasmettete sempre grande entusiasmo. E, inoltre, avete sempre menzionato la città».

La serata si è conclusa con Last Christmas, cantata ovviamente dal Coro Divertimento Vocale.

Benemerenze Gallarate

caccianiga.marco@yahoo.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Benemerenze Gallarate 4 di 25

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.