Il pattuglione dei carabinieri scopre una mini serra casalinga di marijuana

Controlli estesi nei principali centri cella provincia. Numerose le persone controllate e trovate in possesso di modiche quantità di stupefacenti o ubriache

carabinieri busto arsizio controlli centro

Anche quest’anno l’approssimarsi delle festività natalizie ha visto i Carabinieri del Comando Provinciale di Varese presenti sul territorio in maniera massiccia. I militari dell’Arma, nel weekend appena trascorso hanno dedicato particolare attenzione al contrasto all’abuso di sostanze alcoliche e allo spaccio di stupefacenti.

A Busto Arsizio un pakistano di 31 anni proveniente da Novara è stato fermato e trovato in possesso di 50 grammi di hashish. L’uomo è stato notato, insieme ad alcuni connazionali, mentre nel centro storico di Busto infastidiva, evidentemente alterato da assunzione di stupefacente e non solo, i passanti. Era insieme ad altri 3 cittadini stranieri (due pakistani ed un britannico) che sono stati segnalati all’autorità amministrativa per il possesso di modeste quantità di hashish.

A Gallarate i Carabinieri della Compagnia hanno denunciato un pregiudicato italiano di 45 anni. L’uomo all’interno della sua abitazione aveva realizzato una serra con umidificatore, dove conservava tre piante di marijuana.

A Varese i Carabinieri della Compagnia hanno segnalato 6 persone per possesso di hashish e marijuana, tra loro 5 ventenni ed un minore di 15 anni. Inoltre i Carabinieri hanno arrestato un 37enne tunisino – in esecuzione di un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che ne disponeva la reclusione per due anni – per una rapina commessa il 10 febbraio scorso al discount di via Alcide De Gasperi a Calolziocorte (LC). All’epoca l’uomo aveva aggredito un vigilantes del un discount che lo aveva sorpreso a rubare, per poi prendersela anche con i carabinieri. Per questo il tunisino era già stato arrestato con le accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e rapina tentata. L’uomo, completamente ubriaco, di sabato sera, aveva provato ad allontanarsi senza pagare il conto di una bottiglia di liquore, ma un addetto alla sicurezza lo aveva bloccato ed aveva richiesto l’intervento dell’Arma locale.

Anche a Luino i militari hanno denunciato in stato libertà un cittadino romeno, sorpreso alla guida della sua auto mentre si trovava in stato d’ebbrezza alcolica. Controllato con l’etilometro, è risultato positivo all’accertamento, con esito di 2,3 grammi/litro. Il veicolo, una Volkswagen Passat del 2009, è stato sottoposto a sequestro amministrativo ai fini di confisca, mentre la patente di guida è stata ritirata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore