Paola Reguzzoni: “Le due stazioni di Busto diventino capolinea degli autobus”

La consigliera provinciale con delega ai trasporti vorrebbe spostare il capolinea dei bus locali da piazzale Solaro alla stazione Fs e creare un'area per i pullman che viaggiano verso l'Est Europa alle Nord

autobus stie busto arsizio trasporto pubblico locale

Nei giorni scorsi erano circolate voci sulle possibili dimissioni da parte di Maria Paola Reguzzoni sia dal consiglio comunale di Busto Arsizio che da quello provinciale dove ricopre anche la delega ai trasporti. Eventualità che, al momento, non si è ancora concretizzata in nulla di ufficiale.

Proprio in base a questa delega Paola Reguzzoni ha un progetto che riguarda la sua Busto Arsizio e cioè quella di portare il capolinea degli autobus cittadini da piazzale Solaro, dove è attualmente ubicato, in piazza Volontari della Libertà, davanti alla stazione Fs: «Lo spostamento del capolinea degli autobus è un progetto di cui si parla da molti anni e questa potrebbe essere l’occasione giusta per metterlo in pratica, prima che venga bandita la gara del Tpl».

L’idea della Reguzzoni è quella di creare un punto di scambio tra rotaia e gomma utile per i molti pendolari (lavoratori e studenti) che oggi raggiungono la stazione in auto o in bicicletta, a vantaggio dei mezzi pubblici.

L’altra idea che gira nella testa della pasionaria leghista è quella di creare alla stazione delle Ferrovie Nord un capolinea degli autobus che collegano con l’Europa dell’est: «Se ne sente l’esigenza per razionalizzare quello che è un fenomeno che va avanti da anni e cioè i collegamenti via gomma con l’est Europa. Nella nostra zona vivono migliaia di persone che vengono da Romania, Bulgaria, Ucraina, Moldavia e creare un punto di partenza e arrivo alla stazione Nord attirerebbe anche molte persone che gravitano su Milano».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore