Quantcast

“Salta” la prima chiamata del consiglio comunale, la maggioranza Cassani salva per un solo voto

L'assenza di un consigliere al primo appello ha causato fibrillazioni nel centrodestra. Subito dopo il passaggio di un consigliere forzista all'opposizione

gallarate generico

La prima chiamata, in consiglio comunale, alle 21.08 è andata “a vuoto”. Attimi di fibrillazione, per l’amministrazione di Andrea Cassani a Gallarate, che si è ritrovata con un numero di uomini e donne insufficiente a garantire il numero legale.

Fibrillazione durata dieci minuti, fino all’arrivo del consigliere Giuseppe Lorusso, che ha consentito al centrodestra di ritrovare il numero (risicato) per garantire la maggioranza in consiglio.

Alle 21.24 la seduta è dunque ripartita: alla seconda chiamata si era quattordici (sindaco compreso) per la maggioranza  e undici per l’opposizione, numero sufficiente per andare avanti nella serata in cui si andrà a votare l’atto più importante del consiglio comunale e di una amministrazione, vale a dire l’approvazione del bilancio.

Attenzione, però: finite le comunicazioni di giunta, ha preso la parola Leonardo Martucci, di Forza Italia. «Chiedo di passare dall’altra parte dell’aula» ha annunciato. Riducendo nuovamente il margine di maggioranza, assottigliandola fino all’essenziale (tredici a dodici). Ecco perché, alla prima chiamata, la maggioranza non avrebbe avuto i numeri e sarebbe finita sotto.

gallarate generico
Martucci al banco di Forza Italia

«Le ragioni debbono essere esplicitate» ha puntualizzato il presidente Donato Lozito dopo l’annuncio di Martucci. Dalle file della minoranza Giovanni Pignataro ha sostenuto che il passaggio fosse già ufficializzato con la dichiarazione («voterò in modo difforme dalla maggioranza»). «La motivazione è una sola: questa sera e al prossimo consiglio, sicuramente il mio voto sarà diverso da miei colleghi e per questo faccio la mia richiesta» ha spiegato Martucci, che aveva già nelle ultime settimane annunciato l’intenzione di fare un passo indietro dalla maggioranza.

gallarate generico
Il passaggio di Martucci ai banchi dell’opposizione

Dalle file della maggioranza i capigruppo di Lega e Fratelli d’Italia, Deligios e De Bernardi Martignoni, hanno ricordato che «un consigliere vota in commissione portando il peso del suo gruppo» e deve dunque formalizzare con il passaggio al gruppo misto o ad altro gruppo.
Subito dopo il capogruppo forzista Germano Dall’Igna ha ufficializzato «non più appartenenza di Martucci al gruppo di Forza Italia», vista la scelta in aula.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore