Si tuffò nell’Arnetta per salvare un uomo: premiato dal comandante generale dell’Arma

Il carabiniere scelto Christian Mark Testa premiato dal generale Giovanni Nistri, in visita al Comando Interregionale “Pastrengo”

carabinieri Cassano Magnago

Nel pomeriggio di ieri, 6 dicembre 2019, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Giovanni Nistri, in visita al Comando Interregionale “Pastrengo” di Milano per il tradizionale incontro con i reparti dell’Arma per gli auguri di Natale, ha premiato con un encomio solenne alcuni militari che si sono distinti per le loro azioni.

Uno di loro è stato il carabiniere scelto Christian Mark Testa, allora in forza alla stazione di Cassano Magnago e ora a  Busto Arsizio, per essersi tuffato nelle acque del torrente Arnetta per soccorrere un uomo che, per cause accidentali, era in procinto di affogare a Cavaria con Premezzo il 6 febbraio scorso.

Carabinieri: promozioni e riconoscimenti per i militari di casa nostra

Insieme a lui, ad altri militari è stato conferito il riconoscimento: al capitano Antonio Villano, e al brigadiere capo Giovanni Maresca e il vice brigadiere Francesco Germano, per le attività di ricerca e soccorso dei numerosi feriti rimasti intrappolati tra le lamiere delle proprie autovetture dopo il crollo del ponte Morandi di Genova;  e all’appuntato Francesco Ernani della stazione di Trezzano sul naviglio (Milano), per essersi tuffato nelle acque del Naviglio per salvare una ragazza.

 

 

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore