Quantcast

Il Comandante lombardo della Guardia di Finanza in ispezione nel Varesotto

Il Comandante Regionale Lombardia Stefano Screpanti ha effettuato una visita ispettiva al Comando Provinciale di Varese e ai Gruppi di Busto Arsizio e Malpensa

guardia di finanza varese

Il 15 e 16 gennaio il Comandante Regionale Lombardia della Guardia di Finanza – Generale di Divisione Stefano Screpanti – ha effettuato una visita ispettiva al Comando Provinciale di Varese e ai Gruppi di Busto Arsizio e di Malpensa. Dopo il saluto al Prefetto di Varese e ai vertici dell’Autorità Giudiziaria di Varese e di Busto Arsizio, il Comandante Regionale ha salutato i militari in servizio nei Reparti del Corpo.

Presso la caserma “Fin. M.A.V.M. Aniceto Verdecchia” – sede del Comando Provinciale – ha incontrato gli Ufficiali, i Comandanti di Reparto e i Presidenti delle 5 Sezioni dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia (ANFI) della Provincia di Varese. Il Comandante Regionale ha sottolineato l’importanza delle missioni istituzionali demandate al Corpo, nonché la delicatezza del ruolo di polizia economico-finanziaria, per la tutela della legalità al servizio dei cittadini. Nel corso della visita istituzionale presso il Comando Provinciale di Varese, il Generale Screpanti ha incontrato il Sindaco di Varese, il Questore e il Comandante Provinciale dei Carabinieri e ha assistito ad un briefing istituzionale sulla situazione socio-economica del territorio, sui più importanti aspetti relativi alla gestione del personale, delle operazioni e della logistica, approfondendo i temi che caratterizzano la presenza del Corpo in Provincia.

Considerato il ruolo strategico che assume l’Aeroporto internazionale di Malpensa – che rappresenta una notevole opportunità economica e occupazionale – il Generale di Divisione Stefano Screpanti ha effettuato una visita al Gruppo Malpensa.

Nel corso del saluto ai militari qui in servizio ha rimarcato la delicatezza dei controlli svolti in sede aeroportuale e doganale, manifestando il proprio apprezzamento per i risultati ottenuti nel corso dell’anno 2019, soprattutto nei settori dei controlli sui flussi transfrontalieri di valuta – con l’accertamento di oltre 1.500 violazioni (più di 4 al giorno) – nonché per il contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, con l’arresto, a Malpensa, di 49 corrieri tra cui 20 “ovulatori” – persone che occultano la droga nelle cavità naturali del corpo – e il sequestro di circa 1.000 kg. di sostanze stupefacenti, di cui 109 kg. di “droghe pesanti” (tra questi 20 kg. occultati in circa 1.500 ovuli). Inoltre, sempre presso l’Aeroporto di Malpensa, sono stati sequestrati oltre 4.000 kg. di tabacchi lavorati esteri, denunciate 98 persone, di cui 3 arrestati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore