Conoscenza, innovazione e green economy. La Lombardia guarda al futuro

Mercoledì 29 gennaio si terrà all'Università Liuc di Castellanza la prima di otto tappe di “Smartland" l'iniziativa che Regione Lombardia mette in campo per celebrare il 50esimo anniversario della sua istituzione

liuc insegna

Mercoledì 29 gennaio si terrà all’Università Liuc di Castellanza la prima di otto tappe di “Smartland – La Lombardia del futuro”. Si tratta della prima iniziativa che Regione Lombardia mette in campo per celebrare il 50esimo anniversario dell’istituzione della Regione. Un programma intenso quello della prima giornata: alle 9 i lavori verranno aperti dall’intervento del direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini e del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, che insieme a Marco Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia, Enrico Pazzali, presidente Fondazione Fiera Milano, e Riccardo Comerio, presidente della Liuc – Università Cattaneo, introdurranno agli obiettivi del roadshow lombardo, presentando in particolare i player e le realtà di eccellenza di questo territorio.

Come evolve la conoscenza? La prima tavola rotonda dell’appuntamento dedicato a Varese e all’Alto Milanese punta proprio l’attenzione sul “sapere che cambia”, sulla necessità di formare i nuovi talenti e di inserire sul territorio nuove figure professionali per tenere il passo dell’innovazione, necessità che però si scontra con la difficoltà di reperimento di un know- how di alto livello. Ne parleranno insieme a Luca Orlando, giornalista del Sole 24 Ore che modera i lavori, Federico Visconti, rettore della Liuc-Università Cattaneo, Barbara Colombo, amministratore delegato di Ficep, leader mondiale nella produzione di macchinari per le costruzioni in acciaio con sede a Gazzada Schianno e Rinaldo Ballerio, presidente di Elmec Informatica, managed service provider di servizi IT per le aziende, la cui sede è a
Brunello.

Nella seconda tavola rotonda della mattinata Fabio Liberali, consigliere di amministrazione di Lu-Ve, leader mondiale e innovatore di prodotti per la refrigerazione e il condizionamento, con sede a Uboldo, Roberto Di Domenico, direttore dello stabilimento di Origgio di Sanofi, Diego Rossetti, presidente di Fratelli Rossetti, Riccardo Uleri, ceo della società di importazione e distribuzione di prodotti alimentari di eccellenza Longino Cardenal e Paolo Giuseppetti, head of innovation telematics service platform di Vodafone Automotive discuteranno di processi, prodotti e mercato, laddove l’innovazione rimane sempre quel drive imprescindibile capace di generare lavoro sul territorio.

Parlerà, invece, di supply chain nel mondo 4.0 Lucio Valerio Cioffi, managing director di Leonardo divisione velivoli, che proprio per questa divisione ha il cuore nella provincia di Varese. A seguire sul tema dell’alleanza tra pubblico e privato interverranno Enrico Malfa, direttore ricerca e sviluppo Tenova, società del Gruppo Techint – uno dei maggiori fornitori mondiali di tecnologie, prodotti e servizi avanzati di ingegneria per l’industria metallurgica e mineraria – che ha scelto Castellanza per il suo nuovo quartier generale in Italia, Giovanni Berutti, presidente di Spm, azienda da 60 anni leader nel mercato delle attrezzature invernali sportive, con sede a Brissago Valtravaglia, e Giuseppe Cilia, presidente dell’azienda leader nel settore ottico Optec.

A metà mattinata Luca Gotti, responsabile per la macro-area territoriale Bergamo e Lombardia Ovest di UBI Banca, porterà la sua testimonianza sul tema della crescita e dello sviluppo sostenibile nei territori. L’ultima tavola rotonda dell’incontro non potrà non toccare la green economy. Quando la strategia è green, dunque? Ne discuteranno con Luca Orlando: Matteo Bramani, business development di Vibram, storico marchio italiano con sede ad Albizzate che produce suole di
gomma per scarpe destinate all’impiego in montagna nelle scalate, Mauro Miele, ad di Stamperia Olonia, che realizza stampe per tessuti d’arredamento, di Gorla Minore, e Alberto Candiani, Ad dell’azienda tessile Candiani.
Le conclusioni della prima tappa di “Smartland – La Lombardia del futuro” saranno affidate al Presidente di Confindustria Alto Milanese Diego Rossetti, al Presidente dell’Unione Industriali della Provincia di Varese Roberto Grassi e ad Alessandro Mattinzoli, assessore Sviluppo economico della Regione Lombardia.
Il prossimo appuntamento con Smartland sarà martedì 25 febbraio a Mantova.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore