Fortitudo e Openjobmetis appaiate: chi vince sale in zona playoff

Le due formazioni si sfidano domenica 26 al PalaDozza dalle 20,45 e arrivano all'appuntamento con lo stesso record: 9 vinte e 9 perse. All'andata dominò Varese, ma la Pompea era senza Sims

basket, pallacanestro varese

Nove vittorie e nove sconfitte per parte, l’una appena sopra e l’altra appena sotto la linea che divide chi virtualmente è nella zona playoff e chi no. Fortitudo Bologna e Pallacanestro Varese si presentano in situazione di estremo equilibrio al secondo scontro diretto stagionale, dopo che la promozione della Effe avvenuta nella scorsa primavera ha ridato al campionato una storica protagonista della Serie A italiana. Quella, tra le neopromosse, che sta facendo meglio.

Sono ben 94 i precedenti tra biancoblu emiliani e biancorossi lombardi, entrambi intenzionati a sparigliare l’attuale equilibrio di classifica che per il momento è leggermente favorevole alla Openjobmetis per via del netto successo ottenuto a Masnago nel match di andata. Quel giorno di inizio ottobre finì 83-60 con una evidente prova di forza da parte degli uomini di Caja trascinati dal duo del Baltico, Vene-Jakovics.

Attenzione però a non prendere quel match come chiave di lettura in vista della sfida in programma domenica 26 al PalaDozza (contesa iniziale alle 20,45, posticipo serale). Rispetto ad allora, la Pompea ha un’arma in più: la presenza del pivot Henry Sims, assente all’andata per infortunio ma uomo determinante per le fortune dei bolognesi, con i suoi 15,8 punti e 9,4 rimbalzi di media a partita. Un brutto cliente, quindi, per Jeremy Simmons, sempre solido anche se forse un po’ appannato a livello fisico nelle ultime uscite, fatto questo più che accettabile visto l’apporto dato fino a oggi e, comunque, le buone prestazioni recenti.

Coach Antimo Martino, emergente tecnico molisano che fu mentore di Matteo Tambone a Ravenna, chiederà anche una prova d’orgoglio ai due ex a sua disposizione, Ed Daniel e Rok Stipcevic, entrambi discussi ed entrambi con qualche acciacco ma proprio per questo in grado di reagire in un appuntamento atteso qual è la sfida con Varese. L’altro ex è invece Luca Gandini, rinfrancato dopo l’addio di Cervi e la prova offerta con Trieste, altra squadra in cui il lungo con il numero 18 ha militato in passato.

Da parte biancorossa, ci si domanda quale Openjobmetis vedremo nell’antico e affascinante “catino” del Madison di piazza Azzarita. La squadra scialba di tante trasferte disputate quest’anno o quella gagliarda che nelle ultime due prove lontano da Masnago ha vinto a Treviso e conteso i due punti fino all’ultimo secondo a Sassari? Se la versione fosse quest’ultima, Varese potrebbe davvero pensare di piazzare il colpo esterno, ma naturalmente lo sapremo solo nel corso del match. Ricordando che la Effe Scudata ha dalla sua giocatori di sicuro talento, capaci di dare sferzate importanti al punteggio (Aradori, Leunen, Robinson) e un fattore campo che sa farsi valere, eccome. Anche se, incredibilmente, è saltato proprio contro l’ultima della classe, Pesaro, che a Bologna ha siglato il primo successo stagionale contro una Pompea evidentemente troppo convinta di vincere. Cosa che non accadrà contro Varese, la quale non vince sul campo dei biancoblù dalla stagione 98/99, quella dello scudetto dei Roosters (anche se negli ultimi dieci anni la disfida non si è disputata). Che dire ancora? Che sul futuro varesino di L.J. Peak non ci sono ancora certezze (ma Pistoia non sembra intenzionata a riaccoglierlo) e che poi, dopo questa partita, i biancorossi riceveranno qualche giorno di riposo perché poi non giocheranno fino “all’altra Bologna”, ovvero il discusso match di giovedì 27 febbraio di cui si è parlato nei giorni scorsi e che ha fatto arrabbiare la dirigenza varesina.

DIRETTAVN

La partita del PalaDozza sarà come di consueto raccontata in diretta da VareseNews attraverso un liveblog già attivato venerdì sera, con all’interno notizie, statistiche, curiosità e il sondaggio-pronostico pre-gara. Dalle 20,15 di domenica poi, la cronaca avverrà istante dopo istante così da farvi vivere in prima persona l’appuntamento. Per intervenire si può scrivere nello spazio commenti oppure utilizzare gli hashtag #direttavn o #fortitudovarese su Twitter o Instagram. Collegarsi al live è facile: basta CLICCARE QUI.

CLASSIFICA (dopo 19 giornate): Virtus Bologna 32; Sassari 30; Brescia 26; Brindisi, Milano 22; Cremona, Venezia 20; VARESEFortitudo Bologna 18; Cantù, Reggio Emilia, Trento 16; Roma 14; Treviso 12; Pistoia, Trieste 10; Pesaro 2.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 25 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore