Insubria Cup 2020: al Palayamamay 1250 atleti da 10 nazioni

Un weekend di gare al palazzetto con la competizione internazionale di Taekwondo

taekwondo insubria cup

Dalle ore 8 alle 19, sabato 25 e domenica 26 gennaio, il Palayamamay (viale Gabardi 2) ospiterà la sesta edizione dell’Insubria Cup, una delle gare più innovative e con la maggior partecipazione di atleti a livello nazionale. Si tratta di una competizione sportiva internazionale organizzata dal comitato regionale della Federazione Italiana Taekwondo che quest’anno vedrà coinvolti 1250 atleti (più una lista d’attesa di 150 atleti), 246 associazioni sportive e 10 nazioni (oltre all’Italia, Norvegia, Svizzera, Francia, Croazia, San Marino, Slovenia, Grecia, Austria e Lussemburgo).

I campi di gara, tutti attrezzati con sistema elettronico come avviene anche nella scherma, saranno 10 e ognuno sarà attrezzato di due monitor (simili alla “Var” del calcio) per una più precisa prospettiva dei punteggi in tempo reale durante gli incontri.

Il Taekwondo, che letteralmente significa “arte dei pugni e dei calci in volo”, non è solo una disciplina fisica, ma abbraccia anche dei fondamenti filosofici e dagli anni ’90 è l’arte marziale più popolare, tanto da diventare uno sport olimpico. «È ormai una tradizione ospitare l’Insubria Cup a Busto in un weekend all’insegna dello sport, ma soprattutto una fortuna e una grande soddisfazione stare al fianco di un evento che porta moltissime persone in città» ha affermato l’assessore allo sport Laura Rogora.

taekwondo insubria cup

«Avere 1250 atleti a Busto provenienti da 9 Paesi significa un indotto importante per l’intera città» ha sottolineato il presidente del comitato regionale Stefano Ferrario. Alla manifestazione oltre agli sponsor e partner, contribuiscono le società del territorio: New Stars Taekwondo di Carnago e Combat Team Pagliara di Busto Garolfo. All’evento, dal costo di 5€ a giornata, saranno presenti i vertici federali, il presidente Angelo Cito e il vicepresidente Giuseppe Flotti, e poi il governatore Attilio Fontana e il sottosegretario della Regione Antonio Rossi.

di
Pubblicato il 24 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore