Quantcast

La Grande Guerra vissuta da due fratelli, appuntamento al teatro Grassi

"Nessuno resti indietro - Due fratelli nella Grande Guerra" è il titolo dello spettacolo messo in scena dallacompagnia Oplà per il Giorno della Memoria

nessuno resti indietro spettacolo teatrale oplà

In occasione della Giornata della Memoria, lunedì 27 gennaio ore 20.45, presso il Cinema-Teatro Paolo Grassi di Tradate, Oplà e il Comune di Tradate presentano la prima nazionale di “Nessuno resti indietro – Due fratelli nella Grande Guerra”.

Lo spettacolo è ispirato alla storia dei Fratelli Zucchi: Gianluigi, alpino, medaglia d’oro al valore militare e Giuseppe Zucchi. Prodotto da Oplà, vede alla regia e drammaturgia Carlo Tognola. Sul palco gli attori Marco Cagna e lo stesso Carlo Tognola. La musica è di Elia Fabbro e la supervisione artistica è di Marta Annoni. La direzione tecnica è di Emanuele Cavalcant, le scenografie di Marco Cagna e il tecnico di sala è Edoardo Colombo.

Gianluigi Zucchi è la più giovane medaglia d’oro al valore militare del corpo degli alpini della prima guerra mondiale. Parte volontario nell’autunno del 1917 e muore a gennaio 1918 a soli 17 anni. Ha già perso il fratello maggiore, Giuseppe, l’anno precedente, sul fronte del Carso. I due fratelli ripercorrono questi dolorosi anni, le
loro scelte, il loro coraggio e il loro sacrificio. Gianluigi in un’azione di incursione quando ormai si batte la ritirata intima ciò che rimane della compagnia a tornare indietro a salvare il comandante degli intrepidi. Morirà così perché nessuno, in montagna, deve restare indietro.

Uno spettacolo in cui storia e musica si mischiano. Non solo una storia di guerra. Ci sono due fratelli separati da 13 anni di età, che si incontrano e scontrano. Due visioni del mondo, sicurezze e incertezze differenti di un giovanissimo e di un giovane adulto. Una famiglia di altri tempi, la famiglia Zucchi di Tradate (Va) ma con la quale conviene ancora confrontarsi per fare memoria e per non cercare risposte facili a domande complesse. Uno spettacolo che cerca il senso dell’esistenza sul filo della morte, della sorte oppure sulla scia di valori quali il sacrificio, la devozione verso gli ideali della Patria e della Famiglia.

Al Cinema-Teatro Paolo Grassi a Tradate (VA)
Ore 20.45
Ingresso GRATUITO
Con il patrocinio del Comune di Tradate
Sponsor ufficiale dell’evento Lezard Tradate
Si ringrazia il Comune di Tradate e l’Associazione Studi Storici Tradatesi
Associazione culturale Oplà

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore