La grande scherma arriva a Gerenzano nel ricordo del campione olimpico Antonio Spallino

Nel weekend dell’11 e 12 gennaio, una due giorni di gare che porterà a Gerenzano 600 atleti da tutto il Nord Italia: verrà assegnato per l’occasione il primo trofeo dedicato ad Antonio Spallino

Generico 2018

Un weekend all’insegna della scherma e che porterà nel Varesotto 600 atleti provenienti da tutto il Nord Italia: l’appuntamento è per sabato 11 e domenica 12 gennaio, al Palazzetto dello Sport di Gerenzano, in via Inglesina 37.

Una manifestazione che prevede le gare valide per la Serie C2 A di spada maschile e femminile, le prove di qualificazione zona nord di fioretto maschile e femminile e di sciabola maschile e femminile. Organizzatrice dell’evento è la Comense Scherma, che ha allestito 24 pedane sulle quali saliranno 358 atleti per le prove individuali, di cui 81 nel fioretto femminile, 142 nel fioretto maschile, 46 nella sciabola femminile e 89 nella sciabola maschile. Saranno invece 240 coloro che prenderanno parte alle gare a squadre di spada, 139 in quella maschile e 101 in quella femminile.

La conferenza stampa di presentazione si è tenuta presso la prestigiosa sala Protti della Comense Scherma, alla presenza del presidente della società organizzatrice, Paolo Ferrante, del presidente del consiglio comunale di Como Anna Veronelli e dell’assessore allo Sport dell’amministrazione comasca Marco Galli.

Presente anche Franco Spallino, figlio di Antonio, campione olimpico, figura storica della Comense Scherma e sindaco di Como fino al 2017, anno della sua scomparsa.
Debutterà infatti, in occasione della due giorni di gare, il trofeo dedicato proprio ad Antonio Spallino, che sarà consegnato al vincitore della gara di fioretto maschile da Irene Camber, prima campionessa italiana nel fioretto femminile e persona strettamente legata ad Antonio Spallino.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore