“La scuola del cuore”, la prevenzione inizia dalle medie

Il progetto coinvolge Solbiate, Carnago e il capofila Oggiona con Santo Stefano

Generico 2018

Si chiama “La scuola del cuore”: un progetto davvero importante, unico su territorio regionale, che partirà dalle classi prime delle scuole medie “ E. Galvaligi “ e coinvolgerà tutte le classi prime dei tre comuni di riferimento, vale a dire Oggiona con Santo Stefano, Solbiate Arno e Carnago.

Unico e fondamentale obiettivo del progetto è una completa formazione delle manovre salvavita tramite un corso specifico sostenuto dai Volontari di Croce Rossa.

Il progetto si è concretizzato grazie all’assessore oggionese Viviana Bollini con la stretta collaborazione dell’assessore con Croce Rossa nella persona di Olivia Rampoldi del Comitato Gallarate e referente regionale per le manovre Salva vita, l’ Istituto Comprensivo Galvaligi e grazie ai contatti con il presidente della Commissione Sanità di Regione Lombarda Emanuele Monti. Il progetto inoltre riceverà il supporto della Aat 118 di Varese e Areu Lombardia.

«Sono davvero soddisfatta» afferma l’’assessore Viviana Bollini che spiega come sia fondamentale proprio in quella fascia d’età trasmettere una cultura sull’importanza delle procedure salvavita e come si possa far capire che con poche manovre anche alla portata dei più giovani possiamo salvare vite. «Da qui dobbiamo partire – spiega l’assessore – loro dovranno essere il nostro presente ed il nostro futuro, dalla loro educazione alla vita dipende sia il nostro sia il loro futuro e ogni amministratore dovrebbe mettere al centro del suo operato scelte e azioni mirate a valorizzare la gioventù e la “vita”. Nel 2020 non è più ammissibile che oltre 100mila persone in italia muoiano d’arresto cardiaco, la tempestività di un semplice intervento potrebbe far crollare tale triste dato».

A Oggiona con Santo Stefano «ci crediamo» dice l’assessore Bollini, che con grande entusiasmo aspetta di poter assistere alla prima grande lezione tra i ragazzi delle classi prime della nostra scuola secondaria. L’assessore tiene a comunicare che presto il progetto partirà anche in una scuola secondaria di un comune limitrofo ad Oggiona con Santo Stefano grazie all’impegno del comitato dei genitori della scuola. «Ho voluto che la proposta arrivasse anche la nella scuola dove mio figlio cresce quotidianamente e grazie ad Olivia e Fabio ci siamo riusciti» afferma l’assessore. Nel frattempo sul territorio comunale , grazie ad un altro progetto “cuore.informa” voluto dall’amministrazione verranno installati dei defibrillatori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore