Una mostra per raccontare la storia del prigioniero che dipingeva nel Lager italiano

I ritratti che verranno esposti sono stati realizzati nel 1944 da Armando Maltagliati e Lodovico Belgiojoso. La mostra sarà presentata venerdì 24 gennaio

Generico 2018

“Fogli intrisi di sofferenza, ma tristemente necessari ai nostri occhi, per non dimenticare”. In onore del Giorno della Memoria, che ricorrerà lunedì 27 gennaio, A.N.P.I., ACLI e Rotary Club Saronno organizzano una mostra dai forti tratti storici: i cittadini saronnesi potranno ammirare i ritratti eseguiti nel 1944 a Fossoli e Bolzano, che raccontano la storia inedita di Lodovico Belgiojoso e Armando Maltagliati, prigioniero che dipingeva nel Lager italiano.

Maltagliati non fu un prigioniero qualsiasi: fu infatti scelto dalle SS come capocampo, divenendo il punto di contatto tra il mondo dei reclusi e quello delle guardie naziste.

La mostra sarà presentata venerdì 24 gennaio alle ore 18, presso il salone delle ACLI Saronno, in vicolo S. Marta 7. Rimarrà poi in esposizione da venerdì 24 a martedì 28 gennaio: sarà visitabile dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore