Taroccava le emittitrici dei biglietti della stazione di Malpensa, arrestato

Aveva installato due "skimmer” in plastica, dispositivi capaci di leggere e in certi casi immagazzinare i dati di carte e bancomat

Taroccava gli apparecchi per la vendita dei biglietti, cercando di rubare il pin agli ignari passeggeri alla stazione ferroviaria del Terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa.

Il personale di protezione aziendale di Trenitalia ha notato qualcosa che non andava e ha informato il posto Polfer di Gallarate che ha verificato la manomissione, effettuata con l‘installazione di due “skimmer” in plastica, dispositivi capaci di leggere e in certi casi immagazzinare i dati, perfettamente applicati nella parte superiore della tastiera e muniti di microcamera autoalimentata al fine di carpire i codici pin delle carte di credito usate dai clienti.

Sono stati quindi organizzati accurati servizi di appostamento con personale dipendente in abiti borghesi, mirati ad individuare i soggetti che avevano installato tali apparecchiature. Durante le prime ore della notte di venerdì 17 gennaio gli agenti della Polfer hanno notato un soggetto che con fare sospetto si stava recando velocemente nei pressi delle due emettitrici automatiche di biglietti, dove erano stati installati gli “skimmer”.

Raggiunte le due biglietterie, l’uomo ha estratto dalle proprie tasche un piccolo congegno in plastica con il primo “scanner” che ha nascosto immediatamente all’interno della tasca del proprio giubbotto. Il personale Polfer, quindi, nonostante il tentativo di fuga dello straniero, è intervenuto e ha arrestato il 42enne, risultato di nazionalità rumena, con precedenti specifici, tra cui uno consumato in Svizzera. L’uomo è stato processato per direttissima e condannato a 9 mesi con sospensione della pena.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore