Quantcast

Trenta diplomati in “televisione” all’Università dell’Insubria

Si è concluso il corso di alta formazione tenuto da Depsa, noto scrittore televisivo che, dal prossimo anno, avrà la cattedra in «Sociologia della televisione e dello spettacolo»

corso di depsa sulla televisione

Si è concluso il primo corso di alta formazione «Lavorare in Tv: addetto alla produzione, responsabile casting, redattore, autore televisivo».
Il percorso di formazione ha visto in cattedra Depsa, nome d’arte dell’affermato autore televisivo Salvatore De Pasquale.

 Trenta studenti hanno presentato i loro progetti e ricevuto gli attestati, in una cerimonia a cui ha partecipato anche Edmondo Conti, produttore e supervisore della casa di produzione televisiva «Endemol Shine», tra le più importanti al mondo.

In cinquanta ore di lezione, da ottobre a dicembre nella sede varesina dell’ateneo, Depsa ha messo a disposizione la sua lunga e blasonata esperienza di vincitore di nove Telegatti con trasmissioni come «Scherzi a parte», «C’è posta per te», «Stranamore» o «La Corrida».

Con un approccio molto pratico, che rende questa specializzazione realmente spendibile nel mondo del lavoro, ha proposto moduli dedicati ai protagonisti, ai programmi, ai format, agli operatori, ai registi.
Come in una vera redazione tv sono state affrontate tematiche come l’uso della creatività, il problem solving legato a palinsesto e scaletta, le tecniche di ottimizzazione della produzione televisiva, la Tv al tempo del web.

In cattedra si sono avvicendati anche ospiti di riguardo, come lo scenografo Sergio Giacon («Striscia la notizia») o Walter Maria Calarco, regista Mediaset. Inoltre Paola Biavaschi, docente dell’Insubria, ha tenuto alcune lezioni di diritto e copyright nell’ambito dello spettacolo.

Il corso di alta formazione, con la direzione scientifica di Alessandra Vicentini, è stato iniziativa del Polo della Creatività diretto dal preside di Scienze della comunicazione Giulio Facchetti, che ha già annunciato una seconda edizione per il prossimo anno accademico. Quando Depsa sarà anche docente ufficiale di «Sociologia della televisione e dello spettacolo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore