Quantcast

Turotti: “La peggiore Pro Patria degli ultimi anni”. Pagelle: giornata “no” per tanti

Duro il commento a fine partita del direttore sportivo della Pro Patria dopo il ko contro l'Albinoleffe. Voti: Mangano colpevole sui gol, l'attacco non punge

pro patria albinoleffe

E’ sicuramente una sconfitta che brucia quella subita dalla Pro Patria allo “Speroni” contro l’Albinoleffe. A evidenziare tutta la delusione dell’ambiente è la presenza in sala stampa del direttore sportivo Sandro Turotti, che prende il posto di Massimo Sala – vice di Javorcic, squalificato – per analizzare una giornata negativa: «Penso che purtroppo questa sia la più brutta Pro Patria degli ultimi tre anni. Non è quello che ci si aspettava, anche perché i ragazzi hanno lavorato bene. Non siamo stati noi. Non è una questione di singoli, ma di squadra. Ne prendiamo atto, purtroppo ci sono anche queste partite e speriamo che ricapiti tra tre anni. Non siamo contenti dell’atteggiamento, si è fatto il contrario di quanto detto prima della gara con lo staff».

«Dopo le soste – prosegue il direttore – ci possono essere sorprese e oggi è capitato. Chiaramente, anche se siamo quasi riusciti a recuperarla, ma abbiamo sbagliato tanto e così diventa difficile. Javorcic è con noi da tanto tempo, non mi ricordo una partita giocata così male. Oggi non ha fatto bene nessuno, nemmeno quelli in panchina. Spiace anche per Colombo, la sua doppietta mi fa piacere, ma lui è anche capitano della squadra e ne è responsabile, così come lo sono io».

Il grande ex Marco Zaffaroni si prende una vittoria importante: «Dopo una sosta lunga sono tutte partite insidiose. Credo che abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, giocare contro la Pro Patria è sempre difficile, abbiamo fatto bene in una gara difficile e sono molto soddisfatto. Il gol subito può creare soggezione, invece abbiamo reagito subito bene ritrovando il vantaggio. Ci siamo difesi con ordine, non rischiando mai. Andare a firmare il muro del Pro Patria Museum è eccezionale perché per me sono stati quattro anni fantastici e di grandi soddisfazioni».

Riccardo Colombo non nasconde la delusione per una gara storta, che cancella i due gol: «Non credo di aver mai fatto una doppietta, ma poco importa. Importa invece aver perso e come è andata la partita. Oggi siamo mancati, ci spiace veramente tanto aver iniziato così. Le prime partite non sono mai facili, abbiamo lavorato bene e quindi possiamo stare tranquilli. Non so se è la peggior Pro Patria degli ultimi tre anni, sicuramente è stata una brutta sconfitta. Siamo mancati forse a livello emotivo e di personalità. Anche nello spogliatoio c’era il sentore di non aver dato il cento per cento. Loro hanno preparato bene la partita, ci hanno tolto le prime giocate, non siamo stati capaci di trovare una soluzione alternativa».

pro patria albinoleffe

PAGELLE

MANGANO 5: Tre indizi fanno una prova: incerto sui tre gol subiti, determinante per il risultato finale

BATTISTINI 5,5: Come tutta la difesa appare distratto. Non la sua miglior gara in biancoblu

LOMBARDONI 5: Non riesce a guidare la difesa con la solita personalità. Cori è un rebus che non riesce a risolvere

BOFFELLI 5,5: Anche lui sbaglia più del dovuto

MASETTI 5,5: Schierato ancora sulla destra non riesce a incidere. Il pallone del pareggio capita sul suo piede ma la mira è alta

COLOMBO 7: Una doppietta per aprire l’anno, l’unica nota lieta di una giornata storta
Defendi 5,5: Non riesce a dare il suo apporto all’attacco biancoblu

BERTONI 5,5: Prova a far girare la squadra dettando i tempi
Fietta 5,5: Posizione ed esperienza ci sono, manca la precisione in un paio di passaggi importanti

PEDONE 5: Pochi spunti, non riesce mai a rendersi pericoloso
Ghioldi 5,5: Di rientro dal lungo infortunio con minuti veri, non riesce a mettere il campo il suo dinamismo

GALLI 5: Pochissima personalità, non prova mai la giocata personale, non sfonda mai a sinistra e sbaglia anche tanti passaggi

LE NOCI 6: Prova a crearsi occasioni con la sua esperienza ma anche lui non appare nella giornata migliore.
Kolaj 5,5: Qualche giocata per provare ad accendere l’attacco ma poca sostanza

MASTROIANNNI 5,5: Lotta come sempre contro la difesa avversaria ma non riesce a rendersi pericoloso sotto porta
Parker 5,5: Non dà il cambio di passo all’attacco

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 11 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore