Giù il magazzino dell’ex Conceria, via Peschiera si allarga

La proprietà privata che ha ristrutturato l’ex conceria Ghiringhelli, trasformandola nel comprensorio delle scuole Manfredini, ha chiesto di demolire il magazzino. Al suo posto una strada più larga e marciapiedi

Generico 2018

La proposta è stata presentata ai membri della commissione urbanistica nella seduta del 20 gennaio: la proprietà privata che ha ristrutturato l’ex conceria Ghiringhelli, trasformandola nel comprensorio ora in affitto alle scuole Manfredini nel quartiere Valle Olona di Varese, ha chiesto di demolire la parte di magazzino che attualmente causa una importante restrizione in via Peschiera, all’incrocio con via Dalmazia a Varese.

«Si tratta di una iniziativa di carattere privato che cerca di rigenerare un tessuto produttivo spento – ha commentato l’assessore Andrea Civati nell’illustrare il progetto sottoposto a votazione – La richiesta è di demolire il fabbricato storicamente usato come magazzino i cui muri affacciano in via Peschiera, per un totale di 7.084 metri cubi. In cambio il proprietario concederà al comune di acquisire una parte di terreno per poter allargare la strada, che si arricchirà anche di un marciapiede, dalla parte opposta al magazzino da demolire, e di un attraversamento pedonale».

Ad essere demolita sarà solo la parte inutilizzata e fatiscente del fabbricato: «La parte di fabbricato di pregio è in via Dalmazia e rimane inalterata, anzi l’intenzione della proprietà è proprio di valorizzare la qualità del fabbricato rimanente» spiega Civati. La demolizione permetterà al proprietario di chiedere un diritto compensativo (cioè una riduzione del costo su un altro futuro intervento): «Ma al momento non sono state fatte richieste» precisa l’assessore.

Commissione urbanistica varese 20 gennaio

Tra le domande dei membri della commissione, ha spiccato quella del consigliere Fabio Binelli che ha domandato di un particolare che è in effetti al vaglio dei progettisti pubblici: se era prevista tra le altre cose, in quella zona, l’ipotesi di una ciclabile.

«Non c’è ancora un progetto, ma la questione è stata oggetto di riflessioni – ha spiegato il dirigente Gardelli – Non è prevista ai bordi di via Peschiera perchè al momento la strada ha un traffico di mezzi pesanti notevole. Abbiamo però valutato che non è impossibile far passare il percorso ciclabile ai bordi dell’Olona, come avviene spesso sulle alzaie dei fiumi. Non è un’idea definitiva solo perchè non abbiamo trovato ancora una soluzione per l’attraversamento di via Dalmazia».

La proposta di demolizione è stata approvata a larga maggioranza: si sono espressi favorevolmente infatti i rappresentanti di PD Paris, Progetto Concittadino Laforgia, Lista Galimberti rugnola, Forza Italia Esposito, Lista Orrigoni Vigoni e Italia Viva Pullara. Astenuto Binelli per la Lega e unico voto contrario quello di Elena Baratelli, Varese 2.0.

La mancanza di unanimità imporrà però una nuova discussione nel prossimo consiglio comunale.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore