Azioni e informazioni chiare per i lavoratori obbligati a rimanere a casa

Cgil Cisl e Uil incontreranno i vertici della Regione per fare il punto della situazione alla luce delle misure di contenimento adottate

gallarate generico

A seguito della manifestazione e dell’estensione di contagi dovuti al Coronavirus in alcune zone della Lombardia, I sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil si sono messi immediatamente in contatto con la Regione per conoscere le azioni e misure che la Giunta regionale e il Governo stanno mettendo in campo per far fronte all’emergenza.

In particolare è stato chiesto al Presidente Fontana la necessità, da un lato di dare la più immediata, diffusa ed esaustiva informazione ai lavoratori e alle lavoratrici che a partire da lunedì non dovranno recarsi al lavoro per un tempo ad oggi indeterminato, dall’altro di istituire con urgenza un tavolo per condividere – anche con le associazioni imprenditoriali – gli strumenti ordinari e straordinari più idonei per la gestione dell’emergenza lavorativa, che si aggiunge a quella sanitaria.

Il tavolo  di confronto è in programma lunedì 24 febbraio.

Per adottare comportamenti e azioni uniformi i sindacati invitano tutte le strutture a valutare l’opportunità di non convocare nè indire assemblee, attivi, manifestazioni, presidii e quant’altro, che non siano assolutamente necessarie e urgenti. Questo ovviamente vale in maniera tassativa e inderogabile per le zone oggetto delle ordinanze restrittive.

«Vogliamo infine esprimere la vicinanza, la solidarietà e la gratitudine di CGIL, CISL e UIL a tutti i lavoratori e le lavoratrici che operano nei servizi sanitari, comunali, di emergenza urgenza e protezione civile che, in queste ore, sono in campo con professionalità e dedizione per fronteggiare le conseguenze dell’emergenza sanitaria che ha colpito alcune zone della nostra regione» hanno dichiarato in una nota a firma congiunta le tre sigle.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore