Dieci milioni di euro per sistemare le scuole superiori

Diciotto gli istituti dove la Provincia aprirà cantieri edili tra quest'anno e il 2022: "Tra interventi straordinari e di ordinaria gestione si spendono circa 30 milioni di euro" ricorda il consigliere Canziani

gallarate generico

« I nostri edifici e la didattica di qualità sono decisamente di alto livello e attirano studenti anche da fuori provincia». È più che positivo il bilancio che il consigliere provinciale con delega all’Edilizia scolastica Corrado Canziani traccia del patrimonio immobiliare, ma non solo, delle scuole superiori varesine: «Tra studenti che si iscrivono a istituti fuori provincia e quelli che vengono da altri territori nelle scuole varesine c’è un differenziale di circa 5000 studenti in più per il Varesotto. Sono ragazzi che vengono accolti ma, in qualche realtà, creano problemi di capienza e di rifiuto delle domande presentate».

Qualità e sicurezza sono dunque le due carte vincenti di un territorio che, comunque, continua a investire sulla scuola: nel bilancio di Villa Recalcati è proprio l’istruzione la voce più consistente, seconda solo a quella della manutenzione delle strade: « Parliamo di circa 30 milioni di euro tra gestione ordinaria e straordinaria – commenta Canziani – Con l’approvazione del bilancio preventivo abbiamo anche aggiornato il “DUP : Documento Unico di Programmazione” per il triennio 2020-2022 in cui vengono destinati quasi 10 milioni di euro all’edilizia scolastica. La giunta Antonelli rinnova, quindi, il suo impegno in questo campo. In particolare, abbiamo previsto uno stanziamento nuovo e urgente per risolvere i problemi del Falcone a Gallarate. Avevamo promesso loro una risposta per i problemi di caldo freddo che lamentano. Diversa la situazione all’Isis Newton dove, in dieci anni, sono stati stanziati 10 milioni di euro: l’ultimo cantiere per la messa in sicurezza e sugli impianti termici nei laboratori e di illuminazione terminerà nel luglio prossimo. Anche in questo caso c’è stato un intervento di oltre 1,8 milioni di euro».

I cantieri che si apriranno saranno:
Al Facchinetti di Castellanza, per adeguamento funzionale e scarichi acque nere 350.000 euro nel 2020
Al Curie di Tradate per adeguamento normativo e funzionale 61.650 euro nel 2020 e 73.350 nel 2021
Al Gadda Rosselli di Gallarate per certificato agibilità strutturale 511.000 euro nel 2020, 1.037.943 nel 2021 e 48.000 nel 2022
Allo Zappa di Saronno per adeguamento normativo e funzionale 331.200 euro nel 2020, 672.750 nel 2021 e 31.000 nel 2022
Al Frattini di Varese per il certificato di agibilità strutturale 665.087 euro nel 2020, 1.350.959 nel 2021 e 62.350 nel 2022
Al Keynes di Gazzada per la sostituzione dei serramenti esterni 800.000 euro nel 2020
Al Montale di Tradate per la sostituzione dei serramenti 500.000 euro nel 2020
Al Don Milani distaccamento di Venegono per sostituzione serramenti di scuola e palestra 500.000 euro nel 2020
Al Cairoli, al Newton, all’Einaudi e all’Isis Città di Luino per manutenzione straordinaria degli impianti idro termo sanitari 315.000 euro nel 2020
Al Crespi sede distaccata di pzle Trento e Trieste a Busto Arsizio per manutenzione coperture e abbattimento barriere architettoniche 130.000 euro nel 2020 e 370.000 nel 2021
Al Falcone di Gallarate per impianti termici e raffreddamento 352.736 euro nel 2020 e 127.263 nel 2021
Al plesso via Morselli Manzoni e Dante a Varese per riqualificazione centrale elettrica 270.000 euro nel 2020 e 270.000 nel 2021
Al Manzoni succursale di via Monte Rosa per sostituzione pavimenti 200.000 euro nel 2020
Al Ferraris e al Daverio Casula di Varese per interventi di risanamento murature e servizi igienici 150.000 euro nel 2020
Coperture manutenzione straordinaria 250.000 euro per il 2022

In tutto stanziati 9.412. 235 suddivisi in 5.136.662 nel 2020, 3.884.266 nel 2021 e 391.307 nel 2022 a cui aggiungere accantonamenti prudenziali di un milione di euro ogni anno per interventi urgenti su edifici di proprietà della Provincia.

di
Pubblicato il 19 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore