Esposito: ” Sulla prima classe della scuola Baracca è intervenuta anche l’opposizione”

Il consigliere di Forza Italia rivendica un impegno preso con le famiglie: «Riuscire ad aprirla è un obiettivo di tutti, non solo della maggioranza»

consiglio comunale varese generiche

«Sulla scuola elementare Francesco Baracca e sull’incertezza circa la formazione della prima classe per insufficienza di iscritti sono stato tra i primi a intervenire per aver raccolto il bisogno manifestato dalle famiglie e dalle mamme di Capolago preoccupate per questa situazione perché una situazione simile è stata vissuta anche a Cartabbia». A parlare è Domenico Esposito, consigliere comunale di Forza Italia, che sul quel territorio vive e lavora. La questione riguarda il rischio di non poter istituire la prima classe elementare nella storica scuola perché attualmente non sono stati raggiunti i quindici iscritti, come prescritto dalla legge, ma solo tredici. È notizia dell’ultim’ora che una soluzione sembra essere stata trovata grazie a un’azione di sistema, cioè con il contributo di tutte le parti in campo.

«Credo che sia importante riconoscere che riuscire ad aprire quella classe sia un obiettivo di tutti, anche dell’opposizione – conclude Esposito -. Io avevo promesso alle mamme che sono venute a chiedermi un consiglio, in qualità di consigliere comunale, che mi sarei impegnato affinché non venisse sacrificata la prima classe alla scuola Baracca, e così ho fatto. Mi sono attivato per tutto quello che mi era possibile fare e continuerò a impegnarmi ogni volta che i cittadini mi chiederanno un aiuto. Sono convinto che questo sia uno di quei casi in cui il politicamente corretto non vada sacrificato sull’altare della campagna elettorale, riconoscendo che a fare sistema abbiamo contribuito anche noi dell’opposizione».

La primaria di Capolago avrà la sua classe prima

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore