Fuga in moto nel parco giochi, la Polizia Locale lo rintraccia e scatta la denuncia

L'uomo, fuggito all'alt, è stato trovato alcune ore dopo in un caravan parcheggiato in un'area boschiva. Sequestrato il ciclomotore e un'auto, entrambi senza assicurazione

polizia locale busto arsizio paletta

Nei giorni scorsi, una pattuglia della Polizia Locale, impegnata nel consueto controllo della periferia cittadina, ha intimato l’alt ad un uomo che circolava alla guida di una moto con andatura sospetta. Il conducente, per sottrarsi al controllo, invece di fermarsi ha accelerato e si è dato alla fuga per le vie del quartiere di Borsano, inseguito a breve distanza dalla pattuglia.

Oltre a compiere manovre molto pericolose e a percorrere intere vie contromano, l’uomo ha attraversato a tutta velocità, con la propria moto, un parco in quel momento affollato da bambini, rischiando di investirne alcuni, ed è riuscito così a dileguarsi e a far perdere le proprie tracce.

Abbandonato l’inseguimento, gli agenti sono comunque riusciti ad accertare, tramite il numero di targa del ciclomotore, che il veicolo non era mai stato né assicurato, né revisionato. Inoltre, il proprietario è risultato irreperibile all’anagrafe, quindi di difficile individuazione.

Tuttavia, nel giro di qualche ora, grazie a una rapida ed efficace attività di indagine, la Polizia Locale riusciva ad individuare il fuggitivo: un quarantasettenne, già noto alle forze dell’ordine, di fatto senza fissa dimora. L’uomo è stato quindi rintracciato la mattina successiva in un’area boschiva, all’interno dell’autocaravan, dove vive.

Riconosciuto dagli agenti e identificato, l’uomo veniva quindi denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e a suo carico venivano contestate le pesanti violazioni commesse durante la fuga (velocità pericolosa, guida contromano, sorpassi vietati, circolazione nel parco pubblico).

Il ciclomotore, che l’uomo aveva tentato di nascondere perché non fosse rintracciato, era inoltre dotato di una targa relativa ad altro veicolo. Il mezzo è stato quindi sequestrato e la patente del soggetto è stata ritirata per la sospensione.

Nella circostanza la Polizia Locale procedeva al sequestro di un’autovettura intestata alla stessa persona, anche questa priva di copertura assicurativa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore