Gallarate riparte dalla cultura: lunedì riprende Filosofarti

Gli organizzatori della rassegna hanno piantato le primule davanti alla chiesetta di San Pietro. “Non possiamo fermare la cultura”

Primule filosofarti 2020

Spuntano le primule davanti a San Pietro, sotto un sole primaverile, grazie al lavoro degli organizzatori di Filosofarti. Gallarate non si ferma. Lunedì 2 marzo – salvo stravolgimenti dettati dalle ordinanze regionali – la rassegna riprenderà con Carlo Cottarelli.

“La speranza concreta – ha detto Cristina Boracchi – è di poter ripartire lunedì, alla luce di una sicurezza che in provincia di Varese sembra evidente. Carlo Cottarelli è disponibile, così come Matteo Inzaghi che dovrebbe presentarlo. Il museo Maga che ha confermato la disponibilità ad accogliere l’evento, a meno di direttive contrarie che ci venissero comunicate successivamente”.

Primule filosofarti 2020

Filosofarti era iniziato venerdì 21 febbraio con il monologo teatrale di Moni Ovadia (qui la nostra intervista), salvo poi interrompersi bruscamente a causa delle ordinanze regionali per bloccare la diffusione del coronavirus.

Ma si riparte lunedì, con la speranza di avere un’affluenza importante, come Filosofarti ha sempre avuto in tempi più sereni. In ogni caso, ha assicurato Boracchi, l’organizzazione sta già predisponendo la diretta streaming, per permettere comunque lo svolgimento delle conferenze. 

Gli altri appuntamenti 

Vito Mancuso è confermato per la settimana, ma naturalmente navighiamo a vista e consigliamo tutti i nostri interlocutori interessati a controllare nel sito quali eventi saranno proposti e quali invece rimandati ad altra data”. Il sito di Filosofarti sarà infatti aggiornato costantemente. Intanto, però, gli eventi saltati nella settimana sono già in fase di recupero: “Al Salone Estense di Varese arriverà Carlo Sini, alle ore 21 di venerdì 20 marzo; Maurizio Ferraris sarà invece alle 17:30 di sabato 21 marzo al teatro delle Arti”. 

L’evento Ted previsto all’interno della rassegna sarà al Maga la mattina di domenica 22 marzo alle ore 10; il concerto di Francesco Pasqualotto, alla basilica di Gallarate, sarà sempre domenica 22 marzo alle ore 15:30 in onore di Carlo Bellora, violinista recentemente scomparso. 

La conferenza di Tommaso Labate, insieme a Matteo Inzaghi, sarà recuperata alle ore 17:30 al museo Maga domenica 22 marzo. Lo scrittore Andrea Tagliapietra ritorna martedì 24 marzo alle ore 17:30 presso la libreria Byblos di Gallarate e Umberto Galimberti sarà alle ore 15 di domenica 29 marzo presso il teatro delle Arti. 

“Si tratta – ha chiosato Boracchi – di uno sforzo organizzativo ingente e speriamo che il territorio ne tenga conto sostenendolo con una presenza coerente con le molte prenotazioni che abbiamo acquisito all’inizio del festival”.

caccianiga.marco@yahoo.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.