Legabasket, il varesino Gandini pronto a diventare amministratore delegato

Candidato dal presidente biancorosso Vittorelli, il manager 59enne ha raggiunto l'accordo per il ruolo operativo di primo piano offerto dalla "Confindustria dei Canestri"

umberto gandini

Sarà un varesino DOC, Umberto Gandini, il nuovo amministratore delegato della Legabasket. Il manager 59enne sarà ufficialmente nominato domani (mercoledì 26 febbraio) ma ha ricevuto l’ok dopo l’incontro sostenuto con la cosiddetta “triade” formata da Christos Stavropoulos (Milano), Luca Baraldi (V. Bologna) e Stefano Sardara (Sassari) e incaricata di trovare una figura atta a ricoprire un ruolo centrale in seno alla “Confindustria dei canestri”.

L’arrivo di Gandini in Legabasket è stato sostenuto in modo diretto anche dalla Pallacanestro Varese, in particolare dal presidente Marco Vittorelli che è stato il primo a inoltrare il curriculum del dirigente agli uffici di Bologna e il primo a incontrarlo nelle scorse settimane. La candidatura di Gandini, infatti, era nell’aria da tempo ma solo di recente ha definitivamente preso quota.

D’altro canto, il profilo di Gandini è di primissimo piano: nato a Varese, il dirigente è stato un giocatore di hockey su ghiaccio di buon livello arrivando a vestire negli anni Ottanta anche la maglia della prima squadra dei Mastini. La sua attività principale, però, è legata al calcio e al Milan al quale è approdato sotto la presidenza Berlusconi grazie alla esperienza maturata in Fininvest, in particolare nell’ambito dei diritti televisivi, un “capitolo” che riguarderà immediatamente anche la nuova carica da alto dirigente di Legabasket.

Negli anni in rossonero (ben 23 stagioni) Gandini ha anche rappresentato il club milanese in sede internazionale, in particolare nel cosiddetto G-14 (il gruppo che comprendeva le principali società europee) e successivamente nell’ECA, organismo nato come evoluzione dello stesso G-14, oltre che nella Uefa. Lasciato il Milan, il manager varesino ha lavorato per un biennio alla Roma con il ruolo di amministratore delegato, lo stesso che occuperà in LBA: per questo motivo sarà anche variato lo statuto che al momento prevede “solo” l’incarico di direttore generale. Nel frattempo l’organismo che riunisce le squadre di basket di Serie A procederà anche alla ricerca di un presidente che dovrà sostituire Egidio Bianchi (rimasto in carica proprio per traghettare l’organismo sino al “nome nuovo”) e che a questo punto sarà di natura politica, con Gandini che sarà invece il delegato alla parte operativa.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 25 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore