Scontro tra lavoratori e “La Nostra Famiglia”, Emanuele Monti richiede un incontro in Regione

Il consigliere regionale auspica un incontro informale, dei sindacati e dei vertici dell’Associazione sul cambio di contratto per i dipendenti

Generico 2018

 

Riceviamo e pubblichiamo

“Ho chiesto la convocazione a Palazzo Pirelli, per un incontro informale, dei sindacati e dei vertici dell’Associazione ‘La Nostra Famiglia’, per trovare una soluzione sulla contrapposizione che si è creata tra i lavoratori e l’associazione. La situazione è delicata e l’obiettivo da raggiungere è duplice: tutelare i dipendenti e la loro elevata professionalità e allo stesso tempo non penalizzare e continuare a sostenere l’associazione, che svolge un servizio importantissimo per la nostra comunità”.

Così Emanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, sul cambio di contratto per i dipendenti de “La Nostra Famiglia”.

“L’Associazione ‘La Nostra Famiglia’ si occupa della cura e della riabilitazione di bambini e ragazzi con disabilità – spiega Monti – si tratta di un’opera fondamentale e molto delicata, portata avanti ottimamente solo grazie alle specifiche competenze che il personale è in grado di fornire. La contrapposizione che è venuta a crearsi ha aperto un caso molto delicato, per cui è fondamentale che noi, come rappresentanti delle Istituzioni, facciamo la nostra parte cercando una mediazione tra le parti affinché si arrivi ad una soluzione positiva per tutti”.

“Proprio per questo la sede del Consiglio regionale è la più adatta per dare il via ad un confronto che inizierà già settimana prossima, e al quale saremo presenti io come Presidente della Commissione Sanità e il collega Gianmarco Senna, Presidente della Commissione Attività Produttive, Formazione, Lavoro e Occupazione” conclude l’esponente della Lega.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore