Treno biancorosso per Caserta: la Uyba non può fermarsi

Domenica le Farfalle giocano in leggero anticipo (15,30) sul campo del fanalino di coda, alle prese con numerose difficoltà. Al rientro a Busto ripartiranno per la Russia

Yamamay-Chieri - foto di Roberto Gernetti

Nel pomeriggio di domenica 15 febbraio la Unet e-work Busto Arsizio è impegnata nella trasferta più lunga dell’anno, quella a Caserta contro le padrone di casa della Golden Tulip 2.0, o meglio di quello che rimane della formazione campana che, dopo una serie di vicissitudini legate alla gestione societaria, si ritrova ultima in classifica con solo 8 punti e da qualche settimana schiera metà della formazione composta da ragazze di serie C, non certo pronte per affrontare il massimo campionato.

Gennari e compagne raggiungeranno Caserta in treno e l’inizio della partita è anticipato alle 15:30, per consentire alle biancorosse di fare ritorno subito dopo la gara a Busto, in vista di martedì 18, quando partiranno per la Russia, per l’impegno nei quarti di finale di CEV Cup contro la Dinamo Kazan. Match, quest’ultimo, che sarà uno snodo importante per la “Operazione Riconferma” in campo internazionale.

Lo staff biancorosso ha tutte le atlete a disposizione e non è escluso che coach Lavarini tenga a riposo le sue titolari, dando spazio alle seconde linee, anche per gestire gli affaticamenti dovuti all’impegno casalingo infrasettimanale contro Perugia in cui le Farfalle hanno guadagnato altri tre punti. Busto d’altro canto può usufruire di una panchina di livello davvero buono: al di là di Piccinini, la Unet ha gente come Villani, Bici o Berti che non ha problemi a duellare anche ad alti livelli. Piuttosto, il clan biancorosso lancerà un’occhiata interessata in direzione di Conegliano, dove la capolista Imoco ospita la Igor Novara nel big match: qualunque sia il risultato, la Uyba ha qualcosa da guadagnare.

Caserta, invece, oltre ad arrivare da un periodo buio dal punto di vista delle scelte societarie del suo presidente, arriva da un’annunciata sconfitta contro Monza, che si è trasformata in una sconfitta a tavolino, dopo l’utilizzo illegittimo di Greta Cicolari, neo-acquisto che aveva dapprima giocato in Serie C con Caserta per poi essere aggregata alla prima squadra (e che tra le altre cose a Monza è uscita dal campo in barella per un infortunio al ginocchio).

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta – Unet e-work Busto Arsizio

Caserta: 3 Dalia, 4 Ameri, 7 Ghilardi (L), 8 Stanzione, 15 Harris, 17 Trevisiol, 20 Misceo, 21 Chianese, 22 Mastroianni, Mazzoni. All. Malcangi.
Busto Arsizio: 1 Washington, 3 Bici, 4 Herbots, 5 Wang, 6 Gennari, 7 Cumino, 8 Orro, 9 Leonardi (L), 10 Villani, 11 Lowe, 12 Piccinini, 13 Bonifacio, 15 Berti. All. Lavarini.
Arbitri: Bellini e Feriozzi.

Il programma (6a di ritorno): Imoco Volley Conegliano – Igor Gorgonzola Novara; Lardini Filottrano – Saugella Monza; Golden Tulip Volalto Caserta – Unet E-Work Busto Arsizio (15:30); Bosca S.Bernardo Cuneo – Il Bisonte Firenze; Savino Del Bene Scandicci – Reale Mutua Fenera Chieri; Bartoccini Fortinfissi Perugia – Zanetti Bergamo; Èpiù Pomì Casalmaggiore – Banca Valsabbina Millenium Brescia.

Classifica: Conegliano 51; BUSTO ARSIZIO 45; Novara 38; Scandicci 33; Monza 31; Casalmaggiore 30; Chieri 27; Firenze 24; Bergamo 23; Brescia 21; Cuneo 20; Filottrano 17; Perugia 10; Caserta 8.

di
Pubblicato il 15 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore