Turismo e mobilità dolce: una nuova ciclabile per il Basso Verbano

Istituzioni ed esperti a confronto sul progetto che prevede un ampliamento della rete ciclabile del Varesotto e in particolare del tratto che collega i paesi della costa lombarda del lago Maggiore

bicicletta
Una rete ciclopedonale che colleghi il lago di Varese con i percorsi sul Lago Maggiore. È il progetto, in un’ottica di potenziamento della mobilità dolce e sviluppo turistico, che i comuni del Basso Verbano stanno valutando da tempo.
La proposta sarò al centro di un incontro pubblico in programma per la sera di venerdì 21 febbraio alla Club house del Jrc di Ispra.
LA CICLABILE DEL VERBANO
Il progetto prevede la realizzazione di due nuove ciclovie: una che percorra le sponde del basso Verbano e un’altra che la colleghi alla pista che circonda il Lago di Varese. Si tratta di un’iniziativa strategica per promuovere quel turismo “slow” per molti capace di garantire sviluppo economico attraverso una mobilità più sostenibile per l’ambiente.
ISTITUZIONI ED ESPERTI A CONFRONTO
Nel corso della serata di venerdî interverranno: Marco Magrini, consigliere provinciale, Franco Oregioni, sindaco di Monvalle, Philip Costeloe, coordinatore Emas Jrc Ispra, Valerio Montieri, architetto progettista e il giornalista Lorenzo Franzetti.
L’iniziativa è organizzata da “La libreria nella bottega di Romeo” in collaborazione con “Fiab ciclocittà”, il comitato culturale del Jrc e “Aiace”.

di
Pubblicato il 19 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore