Arriva il nuovo libro di Emiliano Bezzon, ambientato nella Milano della Scala

Edito da Frilli Editori e già disponibile on line, si intitola “Il delitto di via Filodrammatici”

Generico 2018

E’ un periodo perfetto per leggere libri, in un momento in cui la quarantena ci impone di non muoverci la la testa vuole svagarsi.

Per questo è ancora più gradita l’uscita del nuovo libro di Emiliano Bezzon, già comandante dei vigili a Milano e a Varese e ora comandante a Torino: ma soprattutto ormai affermato scrittore di Gialli, ambientato nei luoghi dove lui ha lavorato e vissuto.

Emiliano Bezzon giallista
Emiliano Bezzon

Il nuovo libro, edito da Frilli Editori e già disponibile su shop.frillieditori.com e su i vari shop on line, si intitola “Il delitto di via Filodrammatici”, prende avvio a Milano ed è la nuova indagine di Giorgia del Rio e Doriana Messina, rispettivamente psicologa e capitano dei carabinieri, già protagoniste del “Manoscritto scomparso di Siddartha”.

La Milano di cui parla Bezzon è la Milano del dopo Expo, dei grattacieli e del nuovo skyline, la Milano dal ritmo continuamente “in crescendo” che però sembra fermarsi in riverente pausa davanti al tempio mondiale della Lirica, il Teatro alla Scala, e alla quiete della casa di riposo Giuseppe Verdi, dove anziani musicisti vivono di musica e di ricordi.

Ma quel mondo apparentemente rarefatto nasconde storie di invidie, sesso, denaro, potere e tradimenti:e  l’assassinio “quasi perfetto” del potente sovrintendente è come un terremoto che sconquassa la superficie patinata e porta alla luce quel sommerso di odio e intrighi.

L’indagine è affidata alla giovane e determinata capitana dei carabinieri Doriana Messina, amata e stimata dai suoi stretti collaboratori, oggetto di invidie di colleghi che la vedono come ostacolo alla loro carriera. A Doriana si affianca come consulente del PM la psicologa e amica Giorgia del Rio: e grazie a lei e ai racconti della sua anziana amica musicista che vive a Casa Verdi, si scopre che in quei giorni è avvenuto un ritrovamento di enorme valore per il mondo della musica verdiana, da cui si dipana il mistero.

di
Pubblicato il 20 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore