Dalla birra alla scienza, Carlsberg e Tuborg donano 13 milioni contro il Coronavirus

Le Fondazioni Carlsberg, New Carlsberg e Tuborg hanno stanziato un finanziamento straordinario di 13 milioni di euro a sostegno della società e della ricerca

birra

Le tre Fondazioni della famiglia Carlsberg – Carlsberg, New Carlsberg e Tuborg – come da loro DNA scendono in campo a sostegno della società piagata da un’emergenza senza precedenti offrendo il loro sostegno con la donazione di 95 milioni di corone danesi, il corrispettivo di circa 13 milioni di euro.

Di questi fondi 8 milioni di euro arrivano dalla Fondazione Carlsberg che promuove e sostiene la ricerca scientifica in campi innovativi e saranno usati per finanziare 3 progetti di ricerca sul Covid-19 da cui si prospettano risultati di rilevanza internazionale su

  • metodi di diagnosi, trattamento e prevenzione del virus per gestire questa epidemia e per dare la possibilità al mondo di essere pronto in caso di epidemie future. La ricerca sarà condotta da un gruppo scientifico di ricercatori di Virologia di fama internazionale in collaborazione con l’Università di Copenaghen, l’Università di Aarhus e l’Istituto Serum;
  • comprensione, anche attraverso l’analisi dei big data, dell’impatto delle nostre scelte sull’evoluzione del virus. Lo studio sarà condotto da un gruppo di ricercatori di scienze sociali e umanistiche in collaborazione con l’Università di Copenaghen, l’Università di Aarhus e il Politecnico Danese;
  • modelli di analisi per capire come e perché un virus può trasformarsi in un’epidemia globale, dalla formazione alla scomparsa, o come diventa parte delle malattie stagionali. La ricerca sarà condotta da un gruppo interdisciplinare presso l’Università di Roskilde.

4 milioni di euro arriveranno invece da parte della Fondazione New Carlsberg, che promuove l’arte, per sostenere in Danimarca i musei colpiti dalla crisi attraverso l’attivazione di programmi che consentiranno loro di attirare i Visitatori quando riapriranno. Infatti, sulla base delle recenti restrizioni, anche molti musei in Danimarca sono temporaneamente chiusi.

800 mila euro circa saranno invece stanziati da parte della Fondazione Tuborg, che sostiene l’impegno dei giovani per un futuro sostenibile, a un pool di professionisti che si occupa di emergenza nelle organizzazioni giovanili per avviare attività rivolte a sostenere persone colpite dal COVID-19. La Fondazione monitorerà anche la necessità di sostenere i business colpiti dalla pandemia, come ad esempio i locali musicali che da sempre vengono sostenuti dalla Fondazione Tuborg.

Con queste donazioni, le Fondazioni della famiglia Carlsberg vogliono dare supporto a tutti coloro che stanno facendo la differenza per mitigare gli effetti della pandemia e per costruire una migliore resilienza per il futuro, come si evince dalle parole del professor Flemming Besenbacher, presidente della Fondazione Carlsberg: «In un momento in cui il COVID-19 si sta sviluppando in modo esponenziale in tutto il mondo, siamo lieti di essere riusciti ad attivare una collaborazione tra alcuni dei principali ricercatori a livello globale per contribuire a risolvere le enormi sfide che stiamo affrontando. Sin dalla loro creazione, le Fondazioni della famiglia Carlsberg si sono impegnate a supportare le Comunità in momenti critici. Oggi, più che mai, abbiamo bisogno della scienza e dei ricercatori per trovare una soluzione in grado di risolvere la crisi e sviluppare una conoscenza che duri nel tempo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore