Ospite in TV, il professor Tosi spiega l’andamento dei contagi con i “bigdata”:

Il docente di informatica all’Università dell’Insubria è stato ospite di Bruno Vespa dove ha spiegato il suo modello predittivo

professor Tosi a Porta a Porta

Davide Tosi, docente di informatica all’Università dell’Insubria, è stato ospite di «Porta a porta» su Rai1, in collegamento Skype con lo studio di Bruno Vespa per spiegare il modello predittivo elaborato il 2 marzo in base all’analisi dei big data.

Tosi ha previsto per la fine di marzo il raggiungimento del picco dei contagi, stimato intorno a un massimo di 59.000.

Alla fine di marzo, stando al modello matematico,  dovremo aspettarci l’appiattimento del cosiddetto plateau della funzione per poter poi osservare, da aprile, l’allungamento della curva relativa ai contagi totali che rimarrà stabile sul tetto massimo, con lievi variazioni giornaliere.

Per poter dire di essere usciti dall’emergenza, dovremo però aspettare i due cicli di incubazione del virus, come chiarito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Tosi evidenzia la perfetta analogia della curva dei contagi con quella registrata a Whuhan: non una curva esponenziale, ma caratterizzata da una forma a esse. Questo fa ben sperare, perché significa che presto raggiungeremo il picco dei contagi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore