“Il trequartista”: i fenomeni dello sport, i loro trionfi e le loro ombre

Giorgio Terruzzi e Carlo Pastore narrano le parabole sportive e personali di alcuni grandissimi fenomeni che hanno dovuto fare i conti con le vicissitudini (talvolta i drammi) della vita

podcast il trequartista

(d. f.) Gli appassionati di sport dovranno fare a meno, per un po’ di tempo, di assistere alle imprese dei propri beniamini sia dal vivo sia in televisione. Noi siamo tra quelli, ovviamente. E così, per ovviare a questa mancanza, proponiamo l’ascolto di alcuni podcast a tema sportivo che ci sono piaciuti, che ci hanno colpito, che abbiamo “testato” per voi. Ne pubblicheremo uno alla settimana, al venerdì, così avrete tempo di ascoltare tutte le puntate prima di “attaccare” il successivo. Buon ascolto. E, per suggerimenti, scriveteci a sport@varesenews.it

IL TREQUARTISTA – Di Alessio Albano, Giorgio Terruzzi e Carlo Pastore

«È l’uomo che cambia, innova, dà una svolta. Rende possibile l’impossibile e lo fa in maniera inaspettata. Sa quando è il momento, e sebbene possa rimanere silente per molto tempo, quando decide di agire lo fa. A modo suo. Sempre a modo suo. E’ perciò difficile da imbrigliare, ha bisogno di liberarsi perché solo con la fantasia, la creatività, la leggerezza, un po’ di follia può essere decisivo».

Due voci principali – quella del giovane Carlo Pastore e del più esperto Giorgio Terruzzi (per noi, uno dei migliori giornalisti sportivi d’Italia… torneremo presto da lui) – ci raccontano di volta in volta un mostro sacro dello sport mondiale. Fenomeni assoluti che, tuttavia, non hanno avuto (o non sempre hanno avuto) un percorso lineare, facile, diretto ma che hanno dovuto fare i conti con i propri caratteri, con le avversità della vita – la droga, l’incidente, la malattia, la povertà – e con vicende che hanno reso la loro parabola particolarmente epica. E spesso drammatica.

Durante i loro racconti, Pastore e Terruzzi sono talvolta affiancati da altri narratori (uno su tutti, Marco Pastonesi, anch’egli penna meravigliosa) e provano ad andare a fondo alle storie dei “trequartisti” anche grazie all’enorme bagaglio di esperienza (e di diretta conoscenza) accumulato da Terruzzi nel corso degli anni. Come logico, e come – in un certo senso – anticipato dagli autori nelle presentazioni ufficiali («Nel bene o nel male, si ama o si odia. Polarizzante per definizione. Il trequartista muove sempre») i protagonisti dei racconti possono risultare antipatici, divisivi, talvolta odiosi. E non sempre – lo diciamo da “utenti” – si può essere d’accordo con i giudizi espressi dagli autori. Ma ciò non cambia il piacere che si ha nell’ascoltare i racconti, gli aneddoti, le riflessioni, gli approfondimenti sulla vita e la carriera di atleti che hanno accompagnato a lungo il nostro cammino di tifosi e appassionati di sport.

Fino a questo momento, Terruzzi e Pastore (con loro l’autore Alessio Albano) hanno “portato in scena” le vicende di Ayrton Senna, Diego Armando Maradona, Michael Schumacher (due puntate), Fausto Coppi, Marco Pantani, Jonah Lomu e – appena pubblicato – Roberto Baggio. Insomma, il meglio del meglio. Da non perdere.

LA SCHEDA

Numero puntate: 8 (al 26 marzo 2020)
Con: Giorgio Terruzzi e Carlo Pastore
A cura di: Alessio Albano
Produzione: 731 LAB
SITO WEB

Il podcast sportivo della settimana – Tutte le puntate

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 27 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore