A Castronno pacchi alimentari grazie alla protezione civile (e a grandi donatori)

Un video del sindaco spiega chi può averle, come ottenerle e chi ha contribuito all'iniziativa

comune di castronno

Castronno sceglie la via dei pacchi alimentari, e non quella della consegna del denaro, per utilizzare le risorse messe a disposizione della Protezione Civile nazionale: «Questo per ovvi motivi, e perchè abbiamo un gruppo di protezione civile efficiente» spiega attraverso la sua pagina facebook il sindaco Giuseppe Gabri.

Un sostegno che nel comune è potenziato anche dalle donazioni private: «Desidero ringraziare personalmente il signor Romeo De Molli, che ha contribuito con una cifra sostanziosa all’iniziativa» segnala infatti il primo cittadino nel suo video.

L’iniziativa comunque è già in funzione per coloro che hanno questi tre requisiti: una riduzione di entrata per motivi di lavoro, un patrimonio sul conto corrente inferiore a 5000 euro, non percepite altre forme di sostegno pubblico come reddito di cittadinanza o disoccupazione.

Chi fosse nelle condizioni citate, può richiedere il contributo con un’autocertificazione: maggiori informazioni – e modulo di autocertificazione –  sono sul sito del comune.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore