Tra i ricoverati un ragazzo di 23 anni. Il sindaco di Cassano Magnago: “Ragazzi state a casa”

Nicola Poliseno ha fatto il bilancio della settimana, che segna purtroppo nuovi decessi ma anche 25 cittadini guariti, e ha lanciato un appello ai giovani e ai loro genitori

coronavirus foto generiche vario varie

Il sindaco di Cassano Magnago Nicola Poliseno ha fatto il punto questa sera su una settimana sicuramente non facile in città.

«Prima le belle notizie: 25 nostri concittadini colpiti dal virus sono guariti – ha detto Poliseno nel suo messaggio alla cittadinanza – Poi quelle brutte: 11 cassanesi risultati positivi sono attualmente ricoverati in ospedale. E infine quelle bruttissime: è salito a 7 il numero dei deceduti a causa del Covid-19».

Il sindaco ha poi voluto fare una raccomandazione in particolare ai cittadini più giovani: «Sapete che non comunico mai dati personali dei nostri concittadini colpiti dal virus. Ma oggi faccio un’eccezione per lanciare un monito ai più giovani e ai loro genitori. Tra i ricoverati c’è un cassanese di 23 anni. Ragazzi anche voi non siete immuni dal virus, state a casa!
Mamme e papà, a costo di litigare con i vostri figli, non fateli uscire».

Poliseno ha infine mandato un messaggio di vicinanza alle famiglie degli ammalati e in particolare a quelle di chi non ce l’ha fatta: «Preghiamo per chi ci ha lasciato e per chi sta ancora lottando contro il virus. Siamo vicini alle famiglie in lutto e abbracciamo quelle che stanno sperando nella guarigione dei loro cari».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore