Sacra Famiglia «aumentano i sintomatici, isolare la struttura»

Continua la pressione del sindaco Danilo Centrella che chiede misure di contenimento più efficaci e tamponi a tutti

Avarie

Ancora occhi puntati sulla sacra famiglia, struttura di residenza per disabili di Cocquio Trevisago dove è entrato il coronavirus nei giorni scorsi e dobe già sono presenti numerosi ospiti sintomatici, con febbre, oltre ad alcuni che sono già positivi.

Questa mattina il sindaco ha inviato una nuova lettera – dopo quelle già spedite nei giorni scorsi – ad Ats Insuria e alla prefettura per richiedere nuovamente interventi più energici per arginare il propagarsi del contagio.

Sul fronte dei pazienti, «4 risultano positivi al test Covid19, 27 sintomatici con attesa dei risultati delle analisi oltre ad altri 6 sintomatici e altri 57 ospiti, tutti nella medesima palazzina», scrive il sindaco. Dei dipendenti, 8 risultano positivi a covid, oltre ad un altro soggetto anch’esso positivo (tampone pervenuto oggi) e 2 negativi.

A fronte di questa situazione Danilo Centrella chiede «non solo l’immediata esecuzione dei tamponi su tutti gli ospiti della struttura ma anche l’isolamento completo di sacra famiglia oltre alla totale separazione fra soggetti positivi e non positivi per evitare una diffusione che sarà certamente drammatica per gli ospiti e per i cittadini del nostro Comune»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore