Quantcast

Astuti, Pd: “Regione frena i test privati ma non li aumenta nel pubblico“

Critica del consigliere regionale in merito alle nuove disposizioni decise in materia di test. “Ennesima prova che Regione non crede nel tracciamento“

medico screening ricerca provette ebola

La Regione ha effettuato una stretta sui test sierologici per i privati, richiamando con una certa durezza gli ospedali, gli Irccs pubblici e privati e i laboratori accreditati a siglare con le ATS accordi specifici e vincolanti sulla messa a disposizione della capacità di processare i tamponi per lo screening pubblico, nella quota prevista dalla delibera regionale del 12 maggio.

La disposizione è oggetto di una circolare che le ATS lombarde stanno inviando negli ultimi giorni.

“Quanto stanno facendo le ATS è formalmente corretto – spiega il consigliere regionale del PD Samuele Astuti – ma è evidente che dopo la delibera del 12 maggio, che era attesa da almeno una settimana, molti imprenditori, e molte persone che erano state a contatto con malati Covid senza mai essere state visitate e testate dalla sanità pubblica, sono corse a prenotare il test sierologico nei laboratori privati. Ora tutte queste persone dovranno attendere che vengano siglati accordi, e inevitabilmente ci saranno ulteriori rallentamenti. Insomma, è l’ennesima prova che la Regione Lombardia non crede nella strategia dei test e del tracciamento, e non solo non la persegue con il sistema sanitario regionale, come noi continuiamo a chiedere, ma frena anche i cittadini e le aziende che si trovano quasi costretti a ricorrere al percorso privato. È un errore di strategia che rischia di costare molto caro.”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore