Varese News

Dalle olimpiadi invernali alla “Torre Isozaki” a Citylife: l’esperienza di Andrea Maffei a Thinking Varese

Sarà con Andrea Maffei l’incontro di giugno per la rassegna dell'ordine degli Architetti. L’appuntamento è per mercoledì 3, anche questa volta online

Thinking Varese Giugno 2020 - Andrea Maffei

Sarà con Andrea Maffei l’incontro di giugno di Thinking Varese, la rassegna di incontri organizzata dall’Ordine degli Architetti di Varese. L’appuntamento è per mercoledì 3 giugno alle 18, anche questa volta online.

Andrea Maffei dopo la laurea a Firenze si è trasferito a Tokyo a lavorare con Arata Isozaki fino al 2004, dove è diventato associato e responsabile dei progetti italiani: per questo è uno dei protagonisti del grattacielo Allianz a Milano, come co-progettista insieme a Isozaki: un edificio per uffici di 50 piani e 207 metri di altezza, che rappresenta la più importante delle costruzioni del nuovo quartiere City Life.

Thinking Varese Giugno 2020 - Andrea Maffei
Andrea Maffei

Ma tra le altre sue opere più significative c’è anche il palahockey di Torino, grande intervento realizzato per le olimpiadi invernali 2006, oggi soprannominato PalaAlpitour che è sempre stato progettato dall’inizio con la finalità di un ampio uso post-olimpico e che oggi ospita concerti, conferenze ed eventi di vario genere.

Ha vinto inoltre vari concorsi italiani tra cui quello della nuova stazione di Bologna e della nuova sede della Provincia di Bergamo. Ha firmato il progetto della nuova uscita del museo degli Uffizi, della nuova biblioteca di Maranello.

Dal 2005 ha il proprio studio Andrea Maffei Architects a Milano, che sviluppa vari progetti in Italia e all’estero.

Anche questo incontro si svolgerà in forma di webinar, libero e gratuito anche per i non architetti: è sufficiente semplicemente prenotarsi a questo link.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore