Furto e tentata rapina al supermercato, i carabinieri arrestano due persone

I militari in azione qualche giorno fa. In un caso il cliente del Carrefour sorpreso a rubare ha spintonato e fatto cadere la guardia giurata

Avarie

Settimana di controlli serrati per i carabinieri della stazione di Luino, da sempre impegnati nelle zone di maggiore interesse dal punto di vista dell’ordine pubblico, soprattutto in quei luoghi della città lacuale dove maggiormente si concentrano fenomeni di violenza. In particolare nel parcheggio del supermercato Carrefour di via Fornara, molto spesso luogo di ritrovo di sbandati e persone violenze, lunedì scorso i militari hanno arrestato un 57enne italiano, già conosciuto per simili episodi che, dopo aver rubato un paio di scarpe, cercava di uscire indisturbato dal negozio.

Sorpreso dalla guardia giurata, ha tentato di guadagnare la fuga con un’azione di violenza, spingendolo a terra e scappando via. Il vigilante ha chiamato il 112 ed una pattuglia della stazione carabinieri di Luino si è subito portata sul posto dove ha rintracciato l’uomo nelle immediate vicinanze.

È stato quindi arrestato per tentata rapina e portato al carcere Miogni di Varese. Nei giorni scorsi, il giudice del tribunale ha convalidato l’arresto e disposto nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere.

Mercoledì, invece, sempre nel medesimo posto, i militari della stazione hanno proceduto alla identificazione di un giovane di origine marocchina, residente in val Marchirolo ma che è solito frequentare il Carrefour e l’adiacente area, ormai dismessa, della ex “Ratti”.

Nel corso del controllo il giovane è stato perquisito e trovato in possesso di due paia di scarpe che recavano ancora i sigilli dell’acquisto: si è giustificato dicendo di averle trovate nei contenitori gialli per la raccolta degli indumenti usati da dare in beneficienza.

Però, da una immediata verifica fatta anche attraverso le telecamere di video sorveglianza, si è visto che le due paia di scarpe da ginnastica erano state sottratte poco prima dall’interno del negozio. È stato così arrestato e trattenuto nelle celle della caserma di Luino per la successiva udienza di convalida del tribunale di Varese che ha disposto nei suoi confronti la misura del divieto di ritorno nel comune di Luino.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore